Il diritto alla ricostruzione di carriera è un diritto prescrivibile ovvero dalla conferma in ruolo decorre l’inizio della prescrizione

Giovanna – sono un’assistente amministrativa da ben 4 anni in periodo di prova , quando lo stesso sarebbe in realtà di 4 mesi , i quali sono passati da un pezzo. Avendo consultato , in merito il mio sindacato più volte, mi è stato detto, di stare attenta perchè, dopo il 5° anno , nono si può più  fare la ricostruzione di carriera . VORREI SAPERE SE QUESTO E’ VERO ? la scuola dove lavoro, dice di no, e che il sindacato mente, il sindacato mi rimanda sempre alla scuole , e si chiede come mai la ricostruzione non sia ancora stata fatta , COME AL SOLITO mi ritrovo all’interno di un CONTINUO SCARICABARILE, SENZA FINE . Per favore mi aiuti , dandomi una risposta certa, con tanto di ART. DI  LEGGE sul quale possa documentarmi io stessa in merito, VOGLIO VEDERLO SCRITTO NERO SU BIANCO SE E’ VERO O NO, CHE DOPO IL 5° ANNO LA PRATICA NON SI PUO’ PIU’ FARE.

FP – Gentile Maria Giovanna,

il diritto alla ricostruzione di carriera decorre dal primo giorno successivo
al superamento del periodo di prova.

Pertanto, se non si concludono positivamente i 4 mesi, lei non può presentare
la domanda di riconoscimento dei servizi pre ruolo.

E’ bene precisare che il diritto alla ricostruzione di carriera è un diritto
prescrivibile ovvero dalla conferma in ruolo decorre l’inizio della
prescrizione.

La prescrizione del diritto alla ricostruzione di carriera è di 10 anni (dalla
conferma in ruolo), mentre il diritto a percepire gli arretrati si prescrive
dopo 5 anni.

Inoltre, le preciso che per attivare il processo di ricostruzione di carriera
da parte della scuola, è necessario presentare una istanza a cura
dell’interessato.

Non riesco ad essere più preciso, in quanto dalla sua richiesta non si evince
quando è stato superato il periodo di prova e se ha presentato la domanda di
ricostruzione di carriera.

Posted on by nella categoria Ricostruzione di carriera
Versione stampabile
ads ads