In assenza di graduatorie, prove di chiamata diretta degli insegnanti?

Patrizia – Sono un’insegnante di scuola primaria e, dopo 36 anni di ruolo, assisto per la prima volta alla nomina di insegnanti di sostegno secondo una prassi che non capisco. Nella mia scuola devono essere coperti 4 posti interi di sostegno e uno spezzone orario di 11 ore.

Due posti sono stati coperti con il ruolo per gli altri si è proceduto alla nomina fino all’avente diritto con le MAD. Faccio presente che ci è stato chiesto se conoscevamo alcune docenti in possesso di titolo che potessero avere l’incarico; così ora ci troviamo ad avere due docenti e mezzo nominate per conoscenza, non ancora iscritte in graduatoria d’istituto nemmeno nel triennio precedente.

Alcuni istituti viciniori hanno proceduto diversamente affidando l’incarico attraverso la graduatoria di seconda fascia dello scorso triennio. Quale la prassi corretta? Può

darsi che mi sbagli, ma la chiamata diretta per conoscenza mi giunge nuova. Grazie

Lalla – gent.ma Patrizia, non è semplicissimo rispondere al tuo quesito.

Cerco di spiegarti cosa sta accadendo per l’attribuzione delle supplenze a.s. 2014/15.

Il Ministero, anticipando la presentazione delle domande per il rinnovo delle graduatorie di istituto per il triennio 2014/17 al mese di giugno, aveva come obiettivo quello di utilizzare, già dall’inizio del nuovo scolastico, le nuove graduatorie. Un sogno non realizzato: molte segreterie, al lavoro durante i mesi estivi, non sono riuscite a completare in tempo l’inserimento dei dati, e ancora oggi ci sono province che non hanno pubblicato neanche le provvisorie. Avvisi uffici Scolastici

Nel frattempo però c’è stato l’inizio delle attività didattiche e i Dirigenti Scolastici si sono trovati nella necessità di dover comunue nominare (considera che in alcune province, per motivi diversi, non sono state ancora disposte neanche le nomine da graduatorie ad esaurimento).

In circostanze del genere, il Ministero è sempre intervenuto, dando disposizioni per l’utilizzo delle graduatorie precedenti, da cui proporre contratti fino all’avente diritto. Quest’anno nulla, dal Ministero nessun segnale, come se fosse a conoscenza della situazione, peraltro ampiamente segnalata Al Sud le lezioni terminano alle 11.30 perchè non sono stati ancora nominati i supplenti

La conseguenza? ogni scuola sta scegliendo il metodo e la graduatoria dalla quale effettuare le nomine. Così ci sono le scuole che utilizzano le graduatorie del precedente triennio, quelle che nominano dalle graduatorie ancora provvisorie relative al nuovo triennio 2014/17, e chi come la tua scuola sta utilizzando le domande di messa a disposizione (nell’interesse comunque, mi sembra di capire, di assicurare personale docente specializzato per gli studenti, da reperire con velocità in modo da assicurare il servizio). L’importante è che i contratti siano stati attributi con formula “fino all’avente diritto”.

Alcune scuole ci chiedono quale graduatoria utilizzare Supplenze: alcune scuole non sanno da quali graduatorie nominare

In realtà, di fronte al silenzio del Ministero (qualche USR è intervenuto, autorizzando all’utilizzo delle graduatorie precedenti), quello che sta accadendo è normale. Ci aspettiamo che su questo argomento il Ministro relazioni nella sua audizione alla Camera prevista per martedì 30 settembre. Com’è andato l’avvio dell’anno scolastico? Per qualcuno deve ancora iniziare. Ce lo dirà il Ministro il 30 settembre

Posted on by nella categoria Supplenze
Versione stampabile
ads ads