Supplenze: completamento orario per il docente già “interno” alla scuola. Chiarimenti.

Lorenzo – ho preso uno spezzone da graduatoria d’istituto di terza fascia. Se nella scuola dove presto servizio si rende disponibile una cattedra per maternità su altra classe di concorso, dove ho abilitazione specifica, ho diritto al completamento?

Paolo Pizzo – Gentilissimo Lorenzo,

la Nota MPI prot. n. AOODGPER 18329 del 25/09/2007 (il cui contenuto è richiamato ogni anno nella nota sul conferimento delle supplenze) al punto 3 specifica:

“Assegnazione di spezzoni fino a sei ore al personale interno. Confermando quanto già chiarito con tutte le precedenti circolari sull’argomento, si ribadisce che tutto quanto detto va riferito agli “spezzoni” in quanto tali e non a quelli che potrebbero scaturire dalla frantumazione di posti o cattedre”.

Non bisogna infatti confondere le supplenze temporanee da attribuire scorrendo la relativa graduatoria d’istituto con gli spezzoni pari o inferiori alle 6 ore che possono essere attribuite al docente interno.

Pertanto, per una supplenza per maternità  (o qualunque altra tipologia di assenza “temporanea”) è necessario scorrere la graduatoria dei supplenti e non è possibile affidare tali ore al docente interno.

Nel caso di specie conservi titolo al completamento orario solo se sei utilmente collocato nella graduatoria d’istituto della  scuola in cui stai prestando servizio ovvero solo qualora si arrivi a te nello scorrimento della graduatoria medesima.

In poche parole si tratterà di una “normale” convocazione anche se sei già in servizio nella scuola ove si rende disponibile la supplenza.

Posted on by nella categoria Supplenze
Versione stampabile
ads ads