I requisiti per il pensionamento anticipato per le donne

Giovanna – Buongiorno, sono un’ insegnante di scuola primaria nata il 10 Gennaio 1955 ed in servizio dal 15 Ottobre 1976. Avendo riscattato 8 mesi di servizio preruolo dovrei maturare 41 anni e 10 mesi di contribuzione il 15 Dicembre 2017. Vorrei sapere se, secondo la normativa attuale, andrò in pensione il 31  Agosto 2017 o se dovrò lavorare ancora un anno scolastico andando in pensione il 31 Agosto 2018.  Nella speranza di ricevere una risposta e poter chiarire il mio dubbio, vi ringrazio anticipatamente.

FP – Gentile Giovanna,

considerata la sua anzianità contributiva al 15 dicembre 2017 (41 anni e 10 mesi) e la sua età anagrafica, la prima possibilità di pensionamento, è data dal raggiungimento del requisito per la pensione anticipata prevista dalla L. 214/2011, ovvero al raggiungimento dell’ anzianità contributiva prescritta dalla normativa, senza operare nessuna forma di arrotondamento.

I requisiti per il pensionamento anticipato per le donne, previsti per i prossimi anni, sono:
– 2014/2015 41 anni e 6 mesi;
– 2016/2018 41 anni e 10 mesi.

Matura il diritto alla pensione con decorrenza 1/9/2017, nonostante il requisito venga soddisfatto successivamente, secondo quanto prescritto dall’art. 59, c.9 della L.449/97, ch consente l’accesso al pensionamento all’inizio del nuovo anno scolastico (rispettivamente 1° settembre) ancorché i requisiti prescritti vengano maturati entro il 31 dicembre del medesimo anno.

Preciso, che il riferimento normativo appena citato viene ripreso puntualmente nelle circolari del MIUR sulle pensioni, così come nell’ultima nota prot. 2855 del 23/12/2013.

Posted on by nella categoria Pensioni
Versione stampabile
ads ads