Sostegno. Scelta del bambino disabile da seguire può essere un’imposizione del Dirigente Scolastico?

Gentilissima Maria Vitale Merlo volevo chiederle una cosa riguardo l’assegnazione dei vari casi sul sostegno. Convocazione dalle graduatorie incrociate, 10 cattedre sul sostegno da 18 ore: colui che ha il punteggio più alto a diritto a scegliere su quale caso lavorare o tale caso può essere imposto dal dirigente scolastico per continuità ( alcuni docenti che hanno meno punti e che addirittura sono in terza fascia stavano già lavorando da circa 2 settimane perché convocati mediante vecchie graduatorie provvisorie) o per altre motivazioni?

In pratica io che risulto terzo dalle graduatorie incrociate posso non scegliere su quale ragazzo disabile lavorare? Mi può essere imposto? Spero di essermi spiegato bene. La saluto e ringrazio anticipatamente.

Maria Vitale Merlo – In base alle graduatorie incrociate e tenendo conto del punteggio, i docenti convocati scelgono le cattedre (quindi le 18 ore); però, è il Dirigente scolastico che successivamente assegna i docenti agli alunni e alle relative classi.

I colleghi che già stanno lavorando dalle vecchie graduatorie, hanno il contratto fino ad avente titolo, ciò significa che possono anche non essere riconfermati se non rientrano tra i convocati.

Posted on by nella categoria Sostegno
Versione stampabile
ads ads