Supplenza e socio in una società di persona

Marta – sono un’insegnante che in attesa di lavorare presso la scuola pubblica ha aperto una società con fini di lucro insieme ad altre due giovani, è un centro per l’apprendimento che lavora esclusivamente al pomeriggio, quest’anno ho ricevuto una chiamata da istituto e mi sono posta il problema della compatibilità della mia attività con la supplenza. Dalla normativa che ho recuperato su orizzonte scuola non sono riuscita a capire se per la mia attività (partecipazione a una s.n.c.) è sufficiente avere l’autorizzazione del dirigente scolastico, e quindi ha senso provare a richiederla in sede di convocazione, oppure, trattandosi appunto di società, è in ogni caso prevista l’incompatibilità. puoi aiutarmi a districarmi?

Paolo Pizzo – Gentilissima Marta,

come detto in questa risposta il docente supplente in quanto dipendente di una P.A. non può esercitare attività imprenditoriale nell’industria, nel commercio e nei servizi.

A parere di chi scrive tale incompatibilità si estende anche al docente socio in una società in nome collettivo in quanto anche se non è una società di capitali è comunque ai fini di lucro ed un eventuale fallimento coinvolgerebbe il docente socio.

Pertanto, tale attività è incompatibile con quella della docenza.

Posted on by nella categoria Supplenze
Versione stampabile
ads ads