In laboratorio utilizzano ancora solventi tossici: non voglio accettare la supplenza come ITP

Domanda – pochi giorni fa, il 6 ottobre 2014, sono stata chiamata per una supplenza come ITP di chimica sino alla nomina spettanti diritto. Eravamo rimasti che mi sarei dovuta presentare giovedì 16/10 per iniziare e che non dovevo preoccuparmi in quanto avrei avuto il supporto della professoressa di chimica che lavora da trent’anni lì nella scuola…

Tenendo presente che non amo fare le cose senza essere ben informata e preparata ho chiesto di essere ricevuta venerdì 10/10 per conoscere la docente di chimica, il programma ed il libro di testo.

Nel momento in cui sono arrivata mi viene chiesto di comunicare i miei dati personali e di fare subito una supplenza per una classe.

Feci presente che per me era la prima esperienza come ITP e che ero poco pratica. In tale giornata scoprii che la docente di chimica fu chiamata il 7/10 per andare in pensione e che quindi non avrei nessuno che possa guidarmi e farmi conoscere l’organizzazione del lab.

Sono stata in laboratorio ed ho visto che lavorano come 50 anni fa: fanno fare esperimenti sui banconi con solventi tossici e cancerogeni.

Io non me la sento più di operare in tale situazione … non credo sia giusto che i ragazzi vadano a contatto o possano inalare tali sostanze.

Come posso rinunciare a questa supplenza? Se rinunciassi andrei incontro a delle penali? Grazie mille

Lalla – gent.ma Tania, le modalità di conferimento di questa supplenza mi lasciano perplessa, tuttvia il quesito non riguarda questo, bensì la rinuncia ad un supplenza già accettata, seppure non hai ancora preso servizio (mi sembra di capire infatti che venerdì tu abbia svolto un unico giorno di supplenza e che l’incarico che avrà inizio giorno 16/10 sia invece legato ad altro contratto).

Nella guida Supplenze da graduatorie ad esaurimento e di istituto: rinuncia, assenza, abbandono servizio. Le sanzioni

  • La mancata assunzione in servizio dopo l’accettazione comporta la perdita della possibilità di conseguire supplenze per il medesimo insegnamento in tutte le scuole in cui si è inclusi nelle relative graduatorie, se le cause della mancata assunzione di servizio dopo l’accettazione non sono opportunamente giustificate e motivate;

Va però precisato che trattandosi di una supplenza conferita fino alla nomina dell’avente diritto, le sanzioni possono essere applicate solo relativamente alle graduatorie da cui sei stata chiamata, quindi quelle del 2011/14. La sanzione non avrà quindi riflessi sulle nuove graduatorie 2014/17, quando saranno pubblicate in forma definitiva.

Per quanto riguarda il merito della questione, forse il fatto che la docente titolare abbia avuto il pensionamento potrebbe essere un bene, in quanto potrebbe essere sostituita da un docente che condivide le tue stesse idee e quindi insieme potrete "rivoluzionare" il Laboratorio, con i dovuti tempi e procedure. Questo significherà cioè che nella fase di passaggio magari gli alunni non potranno utilizzare il Laboratorio, circostanza che deve essere opportunamente spiegata a studenti e famiglie.

Posted on by nella categoria Supplenze
Versione stampabile
ads ads