Supplenze: interpello attraverso procedura telematica

Silvia – Come ben sapete, in questi giorni le scuole stanno convocando le supplenti per conferire gli incarichi agli aventi diritto. Purtroppo io sono stata vittima di un "disguido", un "errore", non so nemmeno io come chiamarlo.

In breve: vengo contattata dal una scuola che mi propone una supplenza di 24 ore fino al termine delle lezioni. Chiedo più volte info alla dirigente ma lei conferma le 24 ore e il 5 giugno, quindi accetto. Nel mentre rifiuto qualsiasi altro incarico, perdendo così anche il mio (bellissimo) posto.

Due giorni dopo, ieri, mi richiama la segreteria del Manzoni per dirmi che l’incarico non era proprio come me l’avevano detto in quanto la titolare si assenta per un congedo parentale dal martedì al venerdì. Ergo avrei avuto
tutti i weekend tagliati, le vacanze tagliate e non sapevano dirmi nè a quanto ammontasse lo stipendio nè quanto punteggio avrei accumulato. Pertanto rinuncio.

In extremis prendo una supplenza breve perchè il mio posto è stato dato ad un’altra supplente (con meno punti di me ovviamente). Ora mi trovo quasi a piedi perchè ho perso quasi tutte le convocazioni. Non ho prove delle telefonate ricevute, ad eccezione del tabulato telefonico che mostra le due chiamate in arrivo da quella scuola. Cosa posso fare? Grazie, cordiali saluti

Lalla – gent.ma Silvia, non è la segreteria a doverti dire quanto guadagnerai nè se avrai punteggio (il suo compito è di assegnare la supplenza agli aspiranti in graduatoria). Tra l’altro non comprendiamo perchè tu abbia comunque rinunciato senza esserti prima informata di questi aspetti (sarebbe stato sufficiente chiamare un sindacalista durante la convocazione stessa).

E tuttavia la modalità di convocazione tramite telefono per una supplenza superiore a 29 giorni deve essere giustificata dalla segreteria con

mal funzionamento del sistema informatico. Ti invitiamo a leggere questa scheda

Supplenze: come si convocano gli aspiranti (preavviso e termine per prendere servizio)

Attraverso la procedura informatica la scuola è tenuta a specificare anche i dati relativi alla supplenza, tanto più che nel caso specifico non si trattava di una semplice assegnazione con data di inizio e termine.

Pertanto, se ritieni di non riuscire da sola a contrastare la modalità non conforme alla normativa con cui la supplenza ti è stata offerta, ti consigliamo di chiedere ad un sindacalista della tua provincia affinchè si interessi della situazione.

Posted on by nella categoria Supplenze
Versione stampabile
ads ads