Decreto di ricostruzione di carriera nel nuovo profilo di appartenenza

Scuola – Gentile Redazione, vorrei sottoporre il caso di una docente  immessa in ruolo nella scuola dell’infanzia l’01/09/1995; l’01/09/1998 ha superato il concorso per la scuola primaria; Il 10/07/2013 sono arrivate le copie dei due decreti di ricostruzione da parte del Provveditorato;  il 09/09/2014 i due decreti sono tornati vistati dalla Ragioneria. Nel frattempo, nell’a.s. 2006/2007, la docente ha ottenuto il passaggio di ruolo nella scuola dell’infanzia ed ha chiesto nuovamente la ricostruzione di carriera.  Devo attendere un decreto di passaggio di ruolo? Che cos’altro devo fare?

FP – Gentile Scuola,

in premessa si precisa che prima dell’entrata in vigore del DPR 275/1999, la competenza della ricostruzione di carriera era totalmente a carico degli ex Provveditorati.

Ecco spiegato il motivo per il quale, i decreti ricevuti per la ricostruzione di carriera relativi al servizio prima del 2000, sono stati eseguiti dall’allora Provveditorato.
Per il nuovo passaggio dalla scuola primaria a quella dell’infanzia, si precisa quanto segue:

la nota ministeriale prot. 23720/625/FL del 5/6/1984, prevede espressamente che nei casi di passaggio dal ruolo dell’infanzia a quello della primaria (nella fattispecie viceversa), “vada mantenuta, nella nuova posizione, la stessa anzianità di livello maturata nel ruolo di provenienza, trattandosi, di passaggio di ruolo nell’ambito della medesima qualifica funzionale, cui corrisponde un unico livello retributivo”.

In breve, sostanzialmente, la fascia stipendiale e l’anzianità utile alla carriera economica, non variano.

Formalmente la scuola deve produrre un decreto di ricostruzione di carriera nel nuovo profilo di appartenenza.

Posted on by nella categoria Ricostruzione di carriera
Versione stampabile
ads ads