Graduatorie III fascia ATA: candidato con procedimento penale a suo carico può inserirsi in graduatoria?

SCUOLA – Gentile Redazione, si chiede l’ammissibilità di una domanda di inserimento in terza fascia personale ATA, dove il candidato segnala la presenza di un procedimento penale a suo carico. Tale perplessità nasce anche dal fatto che, tra i requisiti generali di ammissione di cui all’art. 3 del DM 717/2014, non viene riscontrato nulla di ostativo. Si ringrazia per il supporto e la risposta che Vorrete fornire.

di Giovanni Calandrino – Gentile SCUOLA,

Il procedimento penale è un istituto del diritto processuale penale italiano. Per procedimento s’intende quindi la fase in cui si esaminano gli elementi per verificare se un’accusa è fondata e sostenibile nella fase successiva, il processo.

Fatta questa premessa e considerato l’art. 3 del DM 717/2014, se il candidato è in fase d’indagini preliminari e non c’è stata pronuncia di sentenza, a parere dello scrivente, può essere inserito in graduatoria.

Viceversa, dal momento in cui avrebbe luogo l’interdizione dal pubblico impiego, decade a tutti gli effetti il diritto di permanenza nelle attuali graduatorie.

Posted on by nella categoria Graduatorie ATA
Versione stampabile
ads ads