Il supplente nominato fino avente titolo non può essere licenziato all’atto delle pubblicazioni delle nuove graduatorie

Giovanna – in una scuola secondaria di primo grado di Roma ho avuto il 1ottobre una supplenza di 18h ‘fino all’avente diritto’ ma il 31 ottobre, giorno in cui sono state pubblicate le graduatorie definitive d’istituto di 1,2 e 3 fascia sono stata licenziata. Ma se avevo il contratto ‘fino all’avente diritto’ non dovevano aspettare che ‘ l’avente diritto’ dopo essere stata convocata accettasse l’incarico prima di licenziarmi?Grazie se vorrete/potrete rispondermi.

Paolo Pizzo – Gentilissima Giovanna,

la scuola è in torto.

La supplenza fino “avene titolo” è tale proprio perché il supplente nominato dalle vecchie graduatorie rimane in servizio fino a quando non viene nominato appunto l’avente titolo.

La tua supplenza, quindi, non è vincolata alla pubblicazione delle nuove graduatorie ma alla nomina del  supplente da queste ultime.

Non solo, ma proprio per questo motivo il Ministero ha anche ipotizzato il caso che l’avente titolo possa essere il docente già  in servizio da vecchie graduatorie (se ovviamente è in posizione utile anche nelle nuove) e ha chiarito che

quando al medesimo docente e sul medesimo posto sia attribuita prima una supplenza temporanea in attesa dell’avente titolo e poi una supplenza annuale o temporanea sino al termine delle attività didattiche, l’intero periodo assume il regime giuridico del provvedimento attribuito a titolo definitivo.

Posted on by nella categoria Supplenze
Versione stampabile
ads ads