Pensione con il sistema contributivo

Maria Antonietta – sono un assistente amministrativa sono entrata a far parte della scuola dall’anno scolastico 1976 e sono nata  il 19 febbraio 1956 vorrei sapere cortesemente quando posso andare in pensione? Se opto per il metodo contributivo quando orientativamente si va a perdere rispetto allo stipendio, da premettere che sono alla classe di stipendio. Grazie.

FP– Gentile Maria Antonietta,

l’attuale normativa in materia pensionistica, individua due criteri per il  pensionamento ovvero:
1) pensione per vecchiaia legata all’età anagrafica;
2) pensione anticipata legata all’anzianità contributiva.

Considerata la sua età e il suo servizio, la sua prima possibilità di  pensionamento è rappresentata dal soddisfacimento del requisito per il  pensionamento anticipato.

Nel 2018, il requisito per la pensione anticipata, per le donne è di 41 anni e  10 mesi.
Considerata la sua anzianità contributiva, nel 2018 riesce a soddisfare il  requisito di cui sopra.

Le segnalo, inoltre che:
le lavoratrici che accedono al pensionamento in virtù di quanto disposto dall’ articolo 1, comma 9 della legge n. 243/2004, ossia che conseguono il diritto  all’accesso al trattamento pensionistico di anzianità, in presenza di un’ anzianità contributiva pari o superiore a 35 anni e di un’età pari o superiore  a 57 anni e 3 mesi optando per la liquidazione del trattamento medesimo secondo  le regole di calcolo del sistema contributivo.

Quanto sopra trova riscontro anche nell’ultima nota sui pensionamenti del MIUR  prot. 2855 del 23/12/2013.

Nel fattispecie, possiede al 31/12/2014 entrambi i requisiti disposti dalla  normativa, per andare in pensione con decorrenza 1/9/2015.

Si precisa che per la suddetta opzione, il calcolo della pensione sarà  completamente effettuato con il sistema contributivo, con una perdita che in  alcuni casi raggiunge anche il 30%.

 

Posted on by nella categoria Pensioni
Versione stampabile
ads ads