I permessi giornalieri prevedono l’assenza del dipendente per tutta la giornata lavorativa compreso il pomeriggio

Giusy -quanti giorni di permesso si possono chiedere per una supplenza fino al 30 giugno pagata dal Ministero?  Se il giorno del permesso prevede riunione generale di pomeriggio con i genitori, tale permesso vale anche di pomeriggio per la riunione? Grazie.

Paolo Pizzo – Gentilissima Giusy,

I permessi per il personale assunto a TD (indipendentemente dall’incarico) sono disciplinati dall’art. 19 e ciò che maggiormente rileva è che sono senza retribuzione:

  • Al personale docente, educativo ed ATA assunto a tempo determinato sono concessi permessi non retribuiti, per la partecipazione a concorsi od esami, nel limite di otto giorni complessivi per anno scolastico, ivi compresi quelli eventualmente richiesti per il viaggio.
  • Sono, inoltre, attribuiti permessi non retribuiti, fino ad un massimo di sei giorni, per i motivi previsti dall’art.15, comma 2 (motivi personali e familiari).

TaIi periodi di assenza sono senza assegni e pertanto interrompono la maturazione dell’anzianità di servizio a tutti gli effetti.

Non cambiano invece i 15 gg. di congedo per matrimonio, i 3 gg. per lutti e per  assistenza al familiare disabile che sono retribuiti anche per il personale assunto a tempo determinato.

Non cambiano altresì i permessi orario di cui all’art. 16 È ovvio che il personale a TD potrà fruire di tutto ciò che gli spetta nei limiti della durata del rapporto di lavoro.

Laddove il contratto parla di “giorno”, l’assenza è da intendersi per l’intera giornata senza alcun obbligo di presenza il pomeriggio o di recupero delle ore non prestate.

 

Posted on by nella categoria Permessi e aspettative
Versione stampabile
ads ads