Graduatorie III fascia ATA: l’inclusione dei cittadini stranieri con titolo di studio conseguito nel Paese di provenienza

DSGA – Chiedo delucidazione sui titoli da presentare da parte di cittadini stranieri per l’inserimento nelle graduatorie di 3^ fascia del personale ATA come da quesito allegato.

… la possibilità di accedere alle graduatorie Ata da parte dei cittadini stranieri … è previsto l’esibizione del titolo conseguito nel paese di provenienza o il candidato deve presentare l’equipollenza del titolo (prevista solo per coloro che hanno acquisito la cittadinanza italiana). Resto in attesa di un chiarimento

di Giovanni Calandrino – Gentile DSGA, in riferimento all’art.2 comma 14 del D.M. 717 del 5/9/2014 prevede che i titoli di studio conseguiti da cittadini di Stati membri dell’Unione europea, degli Stati aderenti all’ Accordo sullo Spazio economico e della Confederazione elvetica sono validi, ai fini dell’accesso, solo se siano stati dichiarati equipollenti o equivalenti, pertanto il titolo di studio conseguito all’estero deve essere dichiarato equipollente o equivalente per poter essere valutato.

E’ necessario che il procedimento per il riconoscimento dell’equipollenza/equivalenza sia iniziato entro i termini di presentazione della domanda di inclusione nella graduatoria di III fascia (8 ottobre 2014).

In tal caso, nelle more dell’adozione del provvedimento di equipollenza/equivalenza, il candidato è incluso con riserva.

Posted on by nella categoria Graduatorie ATA
Versione stampabile
ads ads