I permessi per cariche pubbliche elettive spettano anche ai docenti a tempo determinato. Chiarimenti per la scuola

Scuola – Sono un assistente amministrativo dell’ istituto Omnicomprensivo di X avrei bisogno di un chiarimento. Un docente in servizio con contratto di lavoro a tempo determinato stipulato con il  Dirigente Scolastico ( supplenza breve e saltuaria) ha diritto ad usufruire dei  permessi per cariche pubbliche elettive (assessore comunale). La ringrazio anticipatamente e porgo distinti saluti.

Paolo Pizzo – Gentile scuola,

ai sensi dell’Art. 8-ter (Interpretazione autentica) del Decreto-legge 18 gennaio 1993, n. 8Le disposizioni del secondo comma dell’art. 2 della legge 27 dicembre 1985, n. 816 [riguardante le Aspettative, permessi e indennità degli amministratori locali], sono applicabili a tutti i lavoratori dipendenti pubblici o privati senza esclusione alcuna”.

Ai sensi della circolare 4289/2009 dell’USR Piemonte (aspettativa per funzioni pubbliche elettive aspettativa non retribuita per l’espletamento di mandati elettivi amministrativi, permessi  per l’espletamento di mandati elettivi amministrativi, estensione al personale a tempo indeterminato):

“L’articolo 541 – comma 2 – del D.Lvo 16/4/1994 n. 297 testualmente prevede :

“2. Per quanto non previsto nel presente capo, al personale docente non di ruolo si applicano, in quanto compatibili, le norme del presente testo unico riferite ai docenti di ruolo”.

Detto principio in materia di assenza  trova una conferma nel CCNL 2003 all’art. 19 – comma 1 – che così stabilisce:

“1. Al personale assunto a tempo determinato, al personale di cui all’art. 3, comma 6, del D.P.R. n. 399 del 1988 e al personale non licenziabile di cui agli artt. 43 e 44 della legge 20 maggio 1982 n. 270, si applicano, nei limiti della durata del rapporto di lavoro, le disposizioni in materia di ferie, permessi ed assenze stabilite dal presente contratto per il personale assunto a tempo indeterminato, con le precisazioni di cui ai seguenti commi”. La citata normativa è stata integralmente reinserita all’Art. 19 comma 1 del CCNL 29/11/2007.

Le suddette disposizioni hanno  natura di “norma generale” e come tali trovano applicazione anche per il personale ATA”.

Pertanto, i permessi e le assenze in parola spettano a tutto il personale della scuola senza esclusione alcuna: docenti, educatori ed ATA di ogni ordine e grado assunti a tempo indeterminato e determinato (anche se per “supplenza breve” o “fino avente titolo”) compreso il personale in regime di part time.

Posted on by nella categoria Permessi e aspettative
Versione stampabile
ads ads