Graduatorie di istituto: docente dimentica a flaggare inserimento EEEE nel modello B

Assistente Amministrativo Giuseppe – Gent.ma, Le chiedevo un quesito: una docente nel compilare il modello B online per la scelta delle 20 scuole, per errore non ha spuntato una delle quattro classi di concorso alle quali accedeva (in questo caso EEEE) e, quando sono state pubblicate le graduatorie definitive, non si è ritrovata in graduatoria EEEE.

Le chiedo, come si può risolvere il problema? La scuola capofila ha fatto una comunicazione alle alle altre scuole di competenza per farla inserire manualmente ma c’è stata una scuola che non ha voluto inserirla perchè dice che è stato un errore della docente e non della scuola. Penso di essere stato chiaro e Le chiedo: cosa ne pensa a riguardo? Certo di un positivo riscontro, Le porgo distinti saluti

Lalla – gent.mo, concordo con la scuola che non ha inserito la docente. Per l’inserimento infatti è necessario manifestare espressa volontà, richiesta nell’istanza da presentare nel modello on line.

Lei afferma che la mancata spunta è frutto di un errore da parte della docente, e nessuno può dubitare della buona fede, ma la mancata compilazione della domanda in tutte le sue parti non può essere addebitata ad errore a distrazione.

Mi spiego meglio: ci sono stati docenti che nella fase di compilazione della domanda cartacea per l’inserimento nelle graduatorie di istituto, hanno inserito tutte le classi di concorso alle quali potevano accedere con i vari titoli di studio in possesso. Poniamo il caso di docente che può accedere sia ad infanzia che primaria, che varie classi di concorso (ad es. 4) della scuola secondaria, che le istituzioni convittuali.

Nella fase di compilazion del modello B su Istanze on line questi docenti hanno capito di avere a disposizione solo 20 sedi max da poter indicare, e se avessero dovuto indicare delle sedi per ciascuna classe o posto a cui hanno accesso con i titoli di studi, rischiavano di poter comparire solo in poche scuole per ciascuna, di fatto restringendo al minimo le possibilità di una supplenza.

Alcuni di questi docenti hanno quindi compiuto una scelta, ossia non hanno confermato nel modello B tutte le classi di concorso indicate nel modello B, ma solo quelle alle quali erano più interessati, attribuendo quindi solo a queste ultime la scelta delle sedi.

Se oggi si presentasse l’occasione di un’ottima supplenza per una delle classi di concorso non confemata nel modello B questi candidati non potrebbero dire “è stato un errore non inserire quella classe di concorso”.

Lo stesso per la situazione da lei descritta: noi crediamo alla buona fede, ma di fatto la richiesta documentata è diversa. Sulla base di cosa – quale normativa, disposizione, provvedimento – la candidata può essere inserita nella graduatoria EEEE pur non avendo manifestato interesse a comparirvi?

Tra l’altro, se non ricordo male, era possibile inserire le sedi solo dopo aver scelto la classe di concorso. In questo caso, mi sembra di capire, la docente ha scelto solo AAAA e per le stesse scuole desidera essere inserita anche per EEEE. Altrimenti non si spiega come abbia fatto a scegliere le scuole e non la classe di concorso.

Ad ogni modo, dato che  le scuole hanno recepito il provvedimento della scuola capofila (pur non essendo concordi certo non possiamo contestarlo in questa sede)  il rifiuto da parte di una delle scuole è forse il problema minore rispetto a non comparire in alcuna scuola.

Posted on by nella categoria Graduatorie di Istituto (docenti precari)
Versione stampabile
ads ads