Progressione economica ai fini del trattamento di quiescenza nonché per l’indennità di buonuscita.

Pietro  – docente di matematica presso scuola superiore, in pensione da 01.09.2014 – L. 124/2013 art 11 bis, dichiara che prima del decreto-legge 78/2010 era inquadrato in un gradone con scadenza 12/2012. Alla data 04/11/2014, nonostante ripetuti solleciti, dichiara di non aver ricevuto gli arretrati dovuti e neanche la pensione. Chiedo se tutto ciò rientra nelle procedure normali e nei tempi tecnici.
FP – Gentile Pietro,

in merito alla sua richiesta, le segnalo uno stralcio della nota del MIUR del  20/10/2014 n. 2621, avente per oggetto: Applicazione DPR 122/2013 e CCNL 7 agosto 2014 nei procedimenti di  ricostruzione carriera, inquadramento e trattamento quiescenza – funzioni SIDI:

“Sono state inoltre aggiornate le funzione SIDI “Trattamento di quiescenza”,  “Pensioni definitive Trasmissione dati a INPDAP – Aggiornare Pratica” allo  scopo di consentire agli uffici la predisposizione del prospetto (c.d. modello  PL-2) con i dati necessari per riliquidare la buonuscita con l’attribuzione di  quanto previsto dall’art. 1, comma 3, del CCNL 13-3-2013 e dall’art. 1, comma 3  del CCNL 7-8-2014. Le modifiche effettuate riguardano tutte le posizioni con  data di cessazione compresa tra il 1° gennaio 2012 e il 31 dicembre 2014.

L’USR attraverso il competente ufficio, una volta ricalcolata la pratica di  Ricostruzione Carriera dovrà, per le posizioni interessate, utilizzare la  funzione “Aggiornare pratica”, selezionando la voce “APPL. CC.CC.NN.LL.”, per  acquisire in modo automatico l’eventuale posizione stipendiale prevista dal  CCNL del 7 agosto 2014 e ricalcolare la pratica di pensione. La stampa del  modello PL-2 riporterà, per il personale cessato nel suddetto periodo, la  dicitura “Riliquidazione indennità di buonuscita a seguito di applicazione:  CCNL 13-3-2013 e CCNL 7-8-2014″.

Per il personale cessato entro il 31 dicembre 2011, il modello PL-2 continuerà  a riportare le diciture già presenti a sistema.”

Pertanto solo dal 20 ottobre c.a., le scuole e gli UST, per le proprie  competenze, possono aggiornare la progressione economica ai fini del  trattamento di quiescenza nonché per l’indennità di buonuscita.

Posted on by nella categoria Pensioni
Versione stampabile
ads ads