Docenti di ruolo, graduatoria interna e punteggio per coniuge e figli maggiorenni

Graziana  – Vorrei sapere se il punteggio di ricongiungimento al coniuge cessa di esistere al compimento della maggiore età del figlio: quindi io perderò i punti (6 + 3) di esigenze di famiglia quando mia figlia, nata il 23.12.98, compirà 18 anni? Le sembrerà una preoccupazione troppo in anticipo ma nella  mia scuola siamo due docenti con un solo punto di differenza e questo significherebbe per me la perdita della cattedra. La ringrazio se avrà il tempo di rispondermi.

Paolo Pizzo – Gentilissima Graziana,

L’attuale tabella di valutazione delle esigenze di famiglia per i trasferimenti/graduatorie interne di istituto dispone:

  • Punti 6 per ricongiungimento al coniuge ovvero, nel caso di docenti senza coniuge o separati giudizialmente o consensualmente con atto omologato dal tribunale, per ricongiungimento ai genitori o ai figli
  • Punti 4 per ogni figlio di età inferiore a sei anni
  • Punti 3 per ogni figlio di età superiore ai sei anni, ma che non abbia superato il diciottesimo anno di età ovvero per ogni figlio maggiorenne che risulti totalmente o permanentemente inabile a proficuo lavoro.

Per il punteggio relativo alla graduatoria interna d’istituto è uitle precisare quanto segue:

I punti 6 per ricongiungimento al coniuge spettano, a differenza di ciò che avviene con i trasferimenti a domanda, quando il familiare è residente nel comune di titolarità del docente. Tale punteggio spetta anche nel caso in cui nel comune di ricongiungimento non vi siano istituzioni scolastiche richiedibili (cioè che non comprendano l’insegnamento del richiedente) e lo stesso risulti viciniore alla sede di titolarità. Per quanto attiene all’organico della scuola dell’infanzia e primaria, qualora il comune di residenza del familiare  non sia sede di Circolo didattico o di Istituto comprensivo, il punteggio va attribuito per il comune sede dell’istituzione scolastica che abbia un plesso nel comune di residenza del familiare.

Il punteggio per i figli vale sempre.

Si precisa che i punteggi sono separati.

Pertanto, i 6 pp per il coniuge ti spetteranno esclusivamente se quest’ultimo risiede nello stesso comune in cui è ubicata la tua scuola (o comune viciniore alle condizioni dette), mentre il punteggio per i figli vale sempre.

Ora, per ciò che riguarda l’età e quindi il punteggio per il figlio fino a 18 anni, i 3 pp spettano anche per i figli che compiono i diciotto anni tra il 1 gennaio e il 31 dicembre dell’anno in cui si effettua il trasferimento (vale anche per la graduatoria interna di istituto). Quindi, per questo anno, spetteranno i 3 pp. per i figli che compiono 18 anni fino al 31/12/2015 ovvero tra il 1/1/2015 e il 31/12/2015.

Mi pare di capire che tua figlia compirà 18 anni il 23/12/2016, quindi avrai i 3 pp sia questo anno scolastico (2014/15) sia il prossimo (2015/16), in quanto i 18 anni li compie entro il 31/12/2016.

Quelli per il coniuge li avrai fin quando il suo comune di residenza e quello della tua scuola coincideranno.

Posted on by nella categoria Graduatorie interne di istituto (docenti di ruolo)
Versione stampabile
ads ads