Supplenze già conferite ad abilitati PAS con riserva: il pasticcio del Miur

Anna M. – Alla luce di quanto letto qui

Graduatorie di istituto. PAS abilitati con riserva non possono avere supplenze. Nota Miur mi chiedo cosa muova l’odio o il rifiuto degli abilitati pas, da parte dell odierno ministero della pubblica istruzione.

Stiamo lavorando su supplenze da venti giorni dopo aver sborsato euro 2500,00 per abilitarci, abbiamo seguito un corso faticosissimo con prove scritte ed orali durissome in itinere e una tesi finale nel mio caso di ricerca, simile a quella fatta all universita ai tempi della laurea; ora il Ministro dice che non.possiamo lavorare per il triennio perche iscritti con riserva? Ho capito bene? Chi mi spiega?

Quando la finira questo Ministro e questo governo di buttare BENZINA sul fuoco? Noi abilitati di II fascia siamo stremati psicologicamente. On Chimienti ci aiuti.Grazie

Lalla – gent.ma Anna M., il Ministero non ha detto che non potrete lavorare per il triennio. Nella nota Miur del è espressamente chiarito ” In attesa della decisione di merito, i predetti docenti non possono essere destinatari

di contratto a tempo determinato, ma devono rimanere iscritti con riserva nelle graduatorie di Istituto”

Pertanto, se la sentenza di merito venisse pronunciata domani e fosse positiva, il Ministero dovrebbe immediatamente provvedere allo scioglimento della riserva e permettere l’inserimento a pieno titolo. Essendo direttamente interessata, saprai per quando è calendarizzata la sentenza del ricorso al quale hai aderito, per cui potrai capire più o meno quali saranno i tempi.

Non è invece possibile attribuire incarichi a tempo determinato a docenti che abbiano conseguito il titolo di abilitazione con riserva, in attesa della sentenza di merito.

Riteniamo che da parte del Ministero non ci sia odio o rifiuto degli abilitati PAS, ma che la nota risponda alle numerose segnalazioni che richiedono il rispettivo della normativa, purtroppo in molti casi disattesa.

Tra l’altro, la presenza con riserva nella II fascia delle GI è anche una forzatura, in quanto non espressamente prevista dal dm 353/2014, ma comprensibile in quanto avviene in analogia a quanto disposto per la I fascia.

Come abbiamo avuto modo di evidenziare, ciò che la nota omette, è che il docente inserito con riserva nella II fascia delle graduatorie di istituto, deve comparire a pieno titolo nella III.

Certo non è possibile negare quale pasticcio comporti il fatto che il Miur abbia emanato solo adesso questa nota, ad anno scolastico già avviato e non abbia invece fornito puntuali indicazioni in fase di costituzione delle graduatorie di istituto.

Posted on by nella categoria Supplenze
Versione stampabile
ads ads