Graduatorie III fascia ATA: valutazione del servizio prestato sulla base di erroneo punteggio

Marco – Gentilissima Lalla sono un assistente amministrativo precario, avendo lavorato lo scorso anno scolastico, per 3 mesi con punteggio superiore al dovuto per errore della segreteria dell’istituto dove avevo presentato la domanda e successivamente rettificato. Vorrei sapere se detto punteggio deve essere conteggiato in occasione del rinnovo delle graduatorie che usciranno a breve. Ringrazio e saluto

Neo laureata in Scienze della formazione primaria. Domanda messa a disposizione supplenze

Lucrezia – Scrivo per poter avere informazioni in merito alla possibilità di poter lavorare con le supplenze. Poco più di un mese fa mi sono laureata in scienze della formazione primaria indirizzo primaria e ho anche l’abilitazione per il sostegno. Posso inserirmi in qualche graduatoria o devo necessariamente fare domanda a scuole private?! Mi è stato detto che devo aspettare il 2017 per potermi inserire nella graduatoria per poter lavorare, è possibile?! E di aspettare il 2015 per poter iscrivermi, se verrà fatto, al concorso per l’immissione di ruolo. Sono in possesso del diploma di Liceo socio-psico-pedagogico perciò non abilitante, quindi non potevo iscrivermi, prima della laurea, in nessuna graduatoria. In attesa di una vostra risposta ringrazio anticipatamente.

III fascia delle graduatorie di istituto: vale la pena continuare a studiare?

Giorgia – sono una docente appartenente alla 3 fascia d’istituto. nel mese di novembre, mi sono iscritta ad un corso post- universitario , riconosciuto dal miur, naturalmente ho gia’ pagato la prima rata al momento dell’iscrizione; alla luce della nuova normativa, mi chiedo e vi chiedo che senso ha continuare questa formazione o comunque la formazione in generale, dovendo affrontare sacrifici sia economici che d’impegno? sembra che non serve a nulla. chiedo scusa per lo sfogo, ma mi interessa moltissimo conoscere il vostro pensiero, o comunque ricevere qulche indicazione di massima. grazie, buon lavoro, e auguri.

TFA II ciclo: i diritti dei vincitori per più classi di concorso

Ilaria – Spett.Le Redazione, sono stata ammessa a due corsi di TFA per due differenti classi di concorso. Mi domando se quello al quale rinuncerò (sono vincitrice, non idonea) potrò seguirlo in caso di attivazione TFA III ciclo come sovrannumeraria e soprattutto se potrò farlo anche se l’Università che lo ha attivato non lo attiverà più ma lo farà un’altra nella stessa regione (si tratta di una Università privata). La ringrazio per l’informazione.

Trasferimento e blocco triennale per coniuge di militare o di categoria equiparata

Carmela – sono una docente della scuola primaria immessa in ruolo questo anno scolastico (2014.2015) nella provincia di forli cesena.sono sposata con un maresciallo dei carabinieri, comandante di una stazione in un paese della provincia di Palermo.  nel  mese di gennaio mio marito sarà trasferito d’ufficio in un altro comune, sempre nella provincia di palermo.volevo chiedere se io posso usufruire della legge 100. o se devono passare i 3 anni previsti dal contratto prima di produrre domanda di trasferimento.cordiali saluti.

Fruizione delle ferie dopo la malattia. E’ possibile?

Scuola – volevo chiedere una parere relativo alle ferie intervallate da malattia. un dipendente ha richiesto ferie dal 22/12/2014 al 09/01/2015. visto che il dirigente scolastico non le ha concesse dal giorno 22/12 al giorno 24/12/2014 ha presentato certificato medico. il giorno 27/12/2014 non ha preso servizio perche’ in ferie ….???? dal giorno 29/12 al giorno 31/12/2014 ha presentato un nuovo certificato medico. dal giorno 02/01/2015 puo’ usufruire delle ferie come da sua richiesta senza dover rientrare in servizio?

Richiesta di congedo parentale per il dipendente a tempo determinato

Erika – sono un’insegnante di terza fascia ed ho ricevuto una convocazione su graduatoria d’istituto per una supplenza di due mesi per 18 ore (o meglio 21 moduli da 50 min. su 7 classi). Volevo sapere se accettando la convocazione e posto che mi venga assegnata la supplenza (pare non ci siano altre accettazioni prima della mia), posso richiedere subito il congedo parentale? Ho un figlio di 5 mesi (quasi 6) e non ho possibilità di asilo nido o baby sitter, nè altro. Ho diritto al congedo? Se sì, esso viene retribuito? E il punteggio si matura lo stesso oppure no? In caso negativo dovrò rifiutare, ovviamente.

Il Governo del “giovane” Renzi penalizza i giovani

Maria Cristina – Vorrei sapere la tua opinione sul perche’ nei bandi dei concorsi docenti degli ultimi anni, a quanto pare anche nel prossimo previsto nel 2015, viene sempre impedito l’accesso ai giovani laureati da pochi anni e ai neolaureati. E’ inutile parlare tanto della disoccupazione giovanile e della fuga delle nuove generazioni se poi, in concreto, non si aprono loro le strade di accesso al lavoro. Perche’ questa scelta dei governi, compreso a quanto pare anche quello del "giovane" Renzi?

Mobilità e vincolo quinquennale sul sostegno

Ortensio -buonasera redazione,  l’articolo 26 comma 3 della pre intesa sulla mobilità per il prossimo anno scolastico recita, riguardo alla permanenza sul sostegno per 5 anni, tra le altre: “Tale obbligo non si applica nei confronti dei docenti trasferiti a domanda condizionata in quanto soprannumerari da posto comune o cattedra a posto di sostegno o DOS nella scuola secondaria di secondo grado”. Lo scorso anno sono stato perdente posto in provincia di Venezia su materia curriculare. Per quest’anno ho chiesto il trasferimento e passaggio di cattedra su altra provincia, compreso il sostegno (avendone il titolo) e ho ottenuto il passaggio su SOS in altra provincia. La domanda è: il prossimo anno sono soggetto al vincolo dei 5 anni o posso chiedere il trasferimento/passaggio sulla materia?

Pensione con decorrenza 1/9/2015, raggiungendo il requisito prescritto dalla normativa entro il 31 dicembre 2015

Antonio – Scrivo per conto di mia madre maestra scuola elementare, nata 19.1.1956 al 31 agosto 2015 maturerà 41 anni, 5 mesi e 24 gg. il nuovo decreto di pensionamento, per ovviare ai problemi post Fornero, recita: aver maturato 41 anni e 6 mesi al 31 dicembre 2015. considerato che per la scuola il pensionamento si fa coincidere al 31 agosto 2015, in questo specifico caso cosa succederebbe. le domande sono: 1- avrebbe mia madre la possibilità di chiedere già da ora il pensionamento? 2. che penalità avrebbe? Grazie.

Pensione anticipata o opzione donna

Silvana – Gentile redazione, Sono un’assistente amministrativa nata il 15/5/1953, avendo, al 01/3/14, 37 anni di servizio nella scuola statale e 5 mesi di contributi INPS già riconosciuti. Posso fare richiesta di cessazione dal servizio per il 01/9/15? Con quale penalizzazione? In attesa di riscontro invio cordiali saluti.

Numero di alunni per classe in presenza di handicap

Dario – Gentilissimi, scrivo in merito al Vostro articolo “Classi pollaio e handicap: la prima sentenza che impone di non sforare il tetto massimo di alunni”. Nella Classe di mio figlio (classe 3^ della Scuola primaria), nell’istituto comprensivo 1 di Copertino (Lecce), ci sono 26 alunni, due dei quali hanno il sostegno. La colpa è dei Dirigenti Scolastici o degli USP ? La situazione è rispettosa della normativa? La sentenza 2250/14 del Tar Sicilia può avere delle conseguenze anche in altre scuole? Grazie.

ATA: l’utilizzo dei 3 giorni delle Legge 104/92

Pietro – vorrei porvi un quesito. mio padre ha avuto riconosciuta la legge 104 art 33 c 1 e 3, io sono stato esonerato dal sevizio di collaboratore scolastico con decreto del commissione medica la quale mi esonera dal servizio dal spostare pesi ecc, io posso usufruire di questo beneficio ( 3 gg al mese per assistere mio padre). Con l’occasione auguro buone feste natalizie.

Graduatorie Permanenti ATA: i requisiti d’accesso e il ricorso con 36 mesi di servizio

Piero – Salve Gentilissimi di Orizzonte Scuola, sono un assistente amministrativo inserito in seconda fascia in seguito a D.M. 75 del 19/04/2001. Ho iniziato la prima supplenza il 21/09/2000 fino al 31/08/2001 in qualità di A.A. Dal 24/09/ 2001 ho avuto nomine annuali come assistente tecnico fino al 31/08/2010 in quanto ero inserito nella graduatoria dell’ U.S P , a seguito domanda presentata nel 1994, ma non avevo prestato i trenta giorni per usufruire del D.M 75. Successivamente ho lavorato con i progetti regionali , come assistente amministrativo, a seguito nomine dell’U.S.P nell’anno scolastico 2011/12 per mesi sei, e nell’anno scolastico 2013/14 per mesi sei e giorni 15.

Graduatoria interna ATA e valutazione del servizio in altro profilo. Chiarimenti per la scuola.

Scuola – Buongiorno vi si pone il seguente quesito: Assistente amministrativo di ruolo dall’a.s. 2007/08,  nell’a.s 2014/15 è assistente tecnico a seguito passaggio di profilo domanda di mobilità. Nella scheda  per la compilazione grad. INTERNA ISTITUTO  al punto A ) per ogni mese o frazione superiore a 15 gg di servizio effettivamente prestato successivamente alla decorrenza giuridica della nomina nel profilo di appartenenza, SI  INSERISCE SOLO IL SERVIZIO DI ASSI TECNICO? OPPURE SI  PUO’ INSERIRE ANCHE IL PERIODO DI RUOLO DI ASS. AMMINISTRATIVO DAL 2007? Si precisa che il profilo professionale di ass. amm. e ass. tec. Fanno parte della stessa AREA B . Qualora al punto A si dovesse inserire solo il  servizio di ass. tec. Il servizio di ruolo di ass.amm.vo va inserito al punto C  ) per ogni anno o frazione superiore a sei mesi di servizio di ruolo effettivamente prestato a qualsiasi titolo in pubbliche amministrazioni o Enti locali? E per quanto riguarda tutto il preruolo si deve inserire normalmente al punto B? Sicuri di una Vostra risposta si ringrazia anticipatamente.