Specializzarsi su sostegno ancora di salvataggio per insegnare?

Daniela – Mi sto preparando per superare le prove selettive del TFA sostegno, in attesa che esca il bando presso l’università di Padova. Mi rendo conto che l’impresa è davvero ardua dato che, col provvedimento adottato dal MIUR in favore dei soprannumerari risultati idonei alle prove del TFA sostegno I ciclo, il numero dei posti disponibili diminuisce drasticamente.

Lalla – il termine sovrannumerari significa "oltre il numero". Quindi, oltre al numero dei posti già bandito con il decreto di giugno, saranno ammessi a frequentare il corso anche coloro che hanno conseguito l’idoneità con le selezioni del 2013/14 (dm 10 novembre 2014). La loro presenza non influisce dunque sulle tue possibilità di poter accedere al corso.

Daniela – A ciò si aggiunge l’elevato costo del corso, che comporta enormi sacrifici economici.

Lalla – sui costi purtroppo non si è mai riusciti a trovare un accordo con le Università

Daniela – Mi chiedo se valga ancora la pena tentare l’impresa, alla luce dei corsi di conversione nel sostegno rivolti ai docenti di ruolo in esubero e previsti nel 2015. La specializzazione nel sostegno sarà ancora un titolo spendibile? Potrà davvero rappresentare un’ancora di salvezza per quanti, come me, sono nella II fascia delle GI e non hanno mai svolto una supplenza finora?Cordiali saluti.

Lalla – non posso rispondere a questo quesito, siamo nell’ambito della pura astrattezza. Come saprai la possibilità di svolgere supplenze dipende da innumerevoli fattori, che non è possibile conoscere a fondo a priori. Per es. è possibile che per la tua classe di abilitazione, con il tuo stesso punteggio, in altra provincia, lavoreresti. Ma tu hai scelto quella provincia, e dunque fai i conti con le possibilità lavorative che essa ti offre.

Tra l’altro anche se fosse possibile rispondere nell’immediato, chi potrà assicurarti quale sarà l’evoluzione della normativa scolastica da qui a 5 anni? o anche 3?

Il mio consiglio è di conseguire la specializzazione se si crede che la scuola possa essere il proprio settore lavorativo (sostegno compreso), considerato che in primavera 2015 dovrebbe essere emanato il concorso.

I posti di sostegno saranno 90.032 nel 2015. Come si formeranno gli insegnanti, precari e di ruolo

Posted on by nella categoria Diventare insegnanti
Versione stampabile
ads ads