Per le supplenze non si utilizza il personale interno e si convocano anche i docenti aventi titolo al completamento orario

Scuola – Gentilissimi, una docente titolare di scuola primaria, con servizio su una sola classe, si assenta per malattia. Nella convocazione dei supplenti devono essere contattati solo gli aspiranti totalmente liberi o anche quelli che risultano avere giá uno spezzone orario? Nel caso della seconda opzione,tenendo conto che presso la stessa scuola ci sono due insegnanti con spezzone orario fino al 30 giugno, una su posto comune e una su sostegno, queste hanno la precedenza o si dovrà scorrere la graduatoria e assegnare la supplenza secondo l’ordine di inserimento nella stessa? Sperando di essere stati chiari e certi di una sollecita risposta stante l’urgenza,si fanno i migliori auguri di Buone Feste.

Paolo Pizzo – Gentile scuola,

si premette che secondo la normativa ancora in vigore non possono essere assegnate supplenze superiori ai 5 gg. ai docenti interni, anche se con spezzone orario fino al 30/6. Tali docenti, infatti, possono essere destinatari della supplenza solo se utilmente collocati nella graduatoria di istituto aventi titolo al completamento orario.

Fatta questa premessa, per coprire l’assenza di cui al quesito si dovrà procedere con una convocazione da graduatoria di istituto con la precisazione che sono convocabili tutti i docenti liberi compresi quelli ad orario non intero in quanto aventi titolo al completamento orario fino alle 24 ore settimanali trattandosi di scuola primaria.

Posted on by nella categoria Supplenze
Versione stampabile
ads ads