In pensione nel 2016 o nel 2020

Semire – alla luce delle ultime modifiche apportate alla legge Fornero, vorrei sapere quando potrò andare in pensione senza subire decurtazioni: sono insegnante di Scuola Primaria nata il 14/09/53 entrata in ruolo il 10/09/1979 e mi sono stati riconosciuti 5 anni, 1 mese e 17 giorni di pre-ruolo (riscattati a suo tempo). Vorrei conoscere anche i tempi in cui mi verrebbe liquidata la bonuscita. Grazie per l’attenzione. Cordialmente. Semire.

FP – Gentile Semire,

per il diritto alla pensione, ad oggi bisogna far riferimento alla Legge 214  del 22/12/2011 – Legge “Fornero”, che stabilisce i requsiti per la pensione  anticipata (tenendo conto dei contributi versati) e della pensione di vecchiaia (tenendo conto dell’età).

Requisiti per pensione di Vecchiaia:
– 2013/2015 66 anni e 3 mesi
– 2016/2018 66 anni e 7 mesi
– 2019/2020 66 anni e 11 mesi

Vista la sua data di nascita, 14/09/1953, raggiunge nel 2020 l’età di 67 anni. Pertanto matura il diritto alla pensione per vecchiaia dal 1/9/2020.

Requisiti per pensione anticipata per le donne:
– 2014/2015 41 anni e 6 mesi
– 2016/2018 41 anni e 10 mesi

Vista la sua anzianità contributiva, matura il diritto a pensione anticipata  con decorrenza dal 1/09/2016, ovvero quando il requisito prescritto dalla normativa è di 41 anni e 10 mesi  di servizio utile.

Si precisa che dal 2016 i requisiti sono frutto di incrementi previsionali sulla base di uno studio dell’ISTAT.

Le segnalo, in sintesi i termini di pagamento del TFS/TFR:

1) Termine breve: entro 105 giorni dalla cessazione in caso di decesso o pensione per inabilità.
2) Termine di dodici mesi in caso di:
– pensione di vecchiaia/limiti di età ordinamentali;
– limiti di servizio;
– risoluzione unilaterale;
3) Termine di 24 mesi in caso di:
– pensione anticipata;
– dimissioni volontarie/licenziamento senza diritto a pensione.

Posted on by nella categoria Pensioni
Versione stampabile
ads ads