Si recuperano le ore per uscita anticipata degli alunni?

Massimiliano  – insegno in una scuola media a tempo prolungato. Lunedì 18 dicembre, ultimo giorno di scuola, gli alunni del tempo prolungato, che di solito escono alle 16,30, usciranno alle 13,30 perchè in quel giorno non è attivo il servizio mensa. Io sarei dovuto essere di servizio proprio in quel giorno dalle 13,30 alle 16,30 e non potendo effettuare la prestazione lavorativa la dirigente afferma che dovrò recuperare quelle ore non effettuate. E’ corretta l’intenzione della dirigente?

Paolo Pizzo – Gentilissimo Massimiliano,

l’intenzione non è corretta.

L’art. 1256 del codice civile dispone:

“L’obbligazione si estingue quando, per una causa non imputabile al debitore, la prestazione diventa impossibile.

Se l’impossibilità è solo temporanea, il debitore, finché essa perdura, non è responsabile del ritardo nell’adempimento. Tuttavia l’obbligazione si estingue se l’impossibilità perdura fino a quando, in relazione al titolo dell’obbligazione o alla natura dell’oggetto il debitore non può più essere ritenuto obbligato a eseguire la prestazione ovvero il creditore non ha più interesse a conseguirla.”

Pertanto, dal momento che l’uscita anticipata degli allievi non dipende da te ma da una causa a te estranea, non hai nessun obbligo di recuperare le ore non svolte.

Posted on by nella categoria Didattica
Versione stampabile
ads ads