Graduatorie III fascia ATA: chiarimenti su valutazione titoli

Nicola – Gentilissimi vorrei porvi un quesito riguardo la valutazione dei titoli: mia moglie ha presentato domanda come AA e Cs con i seguenti titoli:

diploma 48/60; laurea triennale 110/110;corso per operatore informatico di gestione art.14 legge 845/78; abilitazione conseguita con concorso ordinario 99 scuola infanzia, primaria e servizio scolastico per 4 mesi, in più ha inserito il servizio prestato presso una cooperativa, anche se non era certa che valesse?
Da istanza online le è stato attribuita un punteggio di 11,90 per AA e 8.40 per Cs.
La laurea non viene valutata come Cs? Nemmeno il corso di informatica?
L’abilitazione conseguita con concorso non vale?
Il punteggio è corretto o è necessario presentare ricorso e in questo caso quando?
Anch’io ho presentato la stessa domanda ma nel mio caso il punteggio è 8.10: ho inserito diploma 36/60, corso operatore servizi internet art 14 legge 875/78, attestato di qualifica professionale antincendio boschivo e attestato Osa più il servizio di leva. I punteggi sono corretti?
Chi può inserirsi in 2 fascia?
grazie per l’attenzione

di Giovanni Calandrino – Gentile Nicola, in riferimento alle graduatorie di Circolo e di Istituto di III FASCIA ATA: la laurea nei soli profili di AA e AT, trova giusta valutazione come punteggio aggiuntivo ovvero viene valutata PUNTI 2 in supplemento alla valutazione del titolo d’accesso. Tuttavia la sola laurea in scienze infermieristiche è titolo d’accesso al profilo professionale di INFERMIERE.

Al diploma di maturità con votazione 48/60 sono attribuiti PUNTI 8;
Al diploma di maturità con votazione 36/60 sono attribuiti PUNTI 6;

Attestato di qualifica professionale di cui all’art. 14 della legge n. 845/1978:
Ai fini della valutazione, l’attestato deve essere integrato dal piano di studio, in tal senso sono valutabili quegli attestati dove sul piano di studi si fa diretto riferimento alla trattazione di testi e/o alla gestione dell’amministrazione mediante strumenti di videoscrittura o informatici.
Il piano di studi, quindi oltre a essere obbligatorio, è fondamentale per stabilire la corretta valutazione o meno dell’attestato.

La Valutazione delle Idoneità e Concorsi a cattedre
Le idoneità e i concorsi a cattedre non rientrano nella previsione dell’Allegato A – DM 716/2014 (Tabella valutazione titoli) in quanto sono indetti per l’acceso ai ruoli del personale docente e non ai ruoli della carriera di concetto ed esecutiva o corrispondenti, cui fa riferimento la citata tabella di valutazione.
In dipendenza di quanto sopra, non può essere attribuito alcun punteggio alle certificazioni attestanti l’abilitazione all’insegnamento conseguita in concorsi a cattedre e/o in procedure riservate, o l’abilitazione all’esercizio professionale.

Servizio presso Cooperative
Il servizio prestato alle dipendenze di una Cooperativa non è oggetto di valutazione. Poiché non è un servizio prestato alle DIRETTE DIPENDENZE di Amministrazioni Statali, Enti Locali, nei Patronati Scolastici o nei consorzi provinciali per l’istruzione tecnica.

Attestati Socio Assistenziali – Sanitari
Per il solo profilo di Collaboratore Scolastico le qualifiche ottenute al termine di corsi socio-assistenziali e socio-sanitari rilasciati dalle Regioni sono valutate PUNTI 1.

Valutazione del Servizio Militare
Il servizio militare di leva e i servizi sostitutivi assimilati per legge, prestati non in costanza di rapporto di impiego, sono considerati come servizio reso alle dipendenze delle amministrazioni statali:
per ogni anno: PUNTI 0,60
per ogni mese o frazione superiore a 15 gg.: PUNTI 0,05
Il servizio militare di leva e i servizi sostitutivi assimilati per legge, prestati in costanza di rapporto di impiego, sono considerati servizio effettivo reso nella medesima qualifica:
per ogni anno: PUNTI 6
per ogni mese o frazione superiore a 15 gg.: PUNTI 0,50

È possibile accedere alla II FASCIA ATA?
La risposta è negativa. Com’è noto con DD.MM. 19.04.2001, n. 75 e 24.03.2004, n. 35 sono stati costituiti rispettivamente elenchi provinciali ad esaurimento per i profili professionali di assistente amministrativo, assistente tecnico, cuoco, infermiere, guardarobiere e per l’inserimento/aggiornamento della graduatoria provinciale ad esaurimento di collaboratore scolastico nonché la costituzione di elenchi provinciali ad esaurimento per il profilo professionale di addetto alle aziende agrarie, per il conferimento di supplenze annuali e temporanee fino al termine delle attività didattiche.
Difatti per la II Fascia non sono previsti nuovi inserimenti, poiché è una graduatoria ad esaurimento. Regolarmente si procede al solo rinnovo della scelta delle sedi per chi già è inserito.

Posted on by nella categoria Graduatorie ATA
Versione stampabile
ads ads