Nuovi corsi Clil: chi può partecipare

Lidia – Carissima Lalla, sono una insegnante di ruolo in un ITE (Istituto Tecnico Economico) di Matematica Applicata, classe di concorso A048. Richiedo una tua consulenza per una problematica relativa all’insegnamento in modalità CLIL nelle quinte classi degli istituti tecnici.

Premetto che nel mio Istituto non è stato attivato il CLIL per nessuna quinta classe.

Lalla – non è certo l’unica scuola ad averlo fatto, e dobbiamo ancora capire quanto fosse opzionale attivare il CLIL (ci aiuterà in questo la circolare sugli Esami di Stato).

Lidia – Alcuni giorni fa, il Dirigente ha invitato i docenti in possesso di certificazione linguistica a rendersi disponibili per la frequenza di un corso attivato nella mia provincia per conseguire l’attestato per l’insegnamento di una disciplina non linguistica con la metodologia CLIL. Io sono l’unica docente, nella mia scuola, in possesso di certificazione linguistica di livello B2 e, inoltre , ho frequentato un corso di specializzazione nel CLIL della Ca’ Foscari di Venezia conseguendo un attestato finale e 12 CFU . Ho anche frequentato due corsi all’estero con borse di studio Comenius, di quindici giorni ciascuno, sempre per l’insegnamento del CLIL. Mi sono resa disponibile a frequentare il corso per l’eventuale integrazione dei CFU mancanti e anche, eventualmente, a frequentare un corso universitario per conseguire la certificazione di livello C1.

Purtroppo, mi hanno comunicato che la mia disciplina non rientra tra quelle per cui è previsto l’insegnamento con la metodologia CLIL e che bisognerà formare altri insegnanti che, allo stato attuale, sono sprovvisti di qualunque certificazione linguistica.

Vorrei chiederti se è corretta questa impostazione e se, eventualmente, posso essere ammessa al corso ei insegnare la mia disciplina in modalità CLIL a partire dal prossimo anno scolastico. Spero in una tua risposta e auguro a te e a tutta la redazione un Felice Natale e un Prospero Anno Nuovo

Lalla – gent.ma Lidia, i nuovi corsi attivati con la nota del 1° dicembre 2014 sono

Corsi di perfezionamento di 20 crediti CFU ” di natura metodologico – didattica da realizzarsi presso strutture universitarie e destinati a docenti a tempo indeterminato con requisito B2 di competenza linguistica.

E fin qui potresti effettivamente rientrare, il passaggio successivo però è che ad essere destinatari dei corsi sono i docenti che nel corrente anno scolastico insegnano:

l. negli Istituti Tecnici una disciplina di indirizzo del Vanno;
2. una disciplina non linguistica nel Vanno dei Licei e nei Licei linguistici nel III, IV e V anno.

Come si fa a capire quale può essere considerata disciplina di indirizzo ce lo dice il Miur stesso con la circolare del 26 novembre 2014 . Tu non specifichi l’indirizzo dell’Istituto tecnico economico in cui insegni, ma in ogni sia che si tratti di Amministrazione finanza e marketing che di Turismo, la Matematica applicata non è materia caratterizzante (le tabelle)

Poichè potranno essere attivati 41 corsi, la tua candidatura potrà essere tenuta in considerazione qualora non ci siano colleghi con i requisiti richiesti dalla circolare.

Ricambio gli auguri di Buone Feste 🙂

Posted on by nella categoria Diventare insegnanti
Versione stampabile
ads ads