Diritto alla pensione per vecchiaia nel 2018 con decorrenza 1/9

Irene – Buona sera, sono un’insegnante di scuola primaria nata il 15 dicembre 1951,  in servizio di ruolo dal 10 settembre 1982 e con 3 anni, 11 mesi e 26 giorni di servizio pre ruolo. A questi vanno aggiunti 10 mesi per congedo maternità di n° 2 figli (periodo corrispondente al congedo di maternità, verificatisi al di fuori del rapporto di lavoro, già riconosciuti); invalida civile dalla nascita, ma con riconoscimento di aggravamento (del 75%) dal 2 ottobre 2009. Le chiedo: con i requisiti sopra elencati quando maturerò il diritto di andare in pensione di anzianità? E di vecchiaia? Faccio parte anch’io dei famosi quota 96? Grazie e cordiali saluti.

FP – Gentile Docente,

considerata la sua età ma soprattutto la sua anzianità contributiva al 31/12/2011, non rientra nella cosiddetta quota 96 (60 anni di età e 36 anni di servizio – 61 anni di età e 35 anni di servizio).Pertanto la sua prima possibilità di “uscita” è rappresentata dal raggiungimento della pensione per vecchiaia ovvero tenuto conto dell’età.

Le indico di seguito i requisiti per la pensione di vecchiaia previsti dalla L. 214/2011:
– dal 01/01/2013 al 31/12/2015 66 anni e 3 mesi;
– dal 01/01/2016 al 31/12/2018 66 anni e 7 mesi.

Pertanto matura il diritto alla pensione per vecchiaia nel 2018 con decorrenza 1/9.

Posted on by nella categoria Pensioni
Versione stampabile
ads ads