Richiesta per potenziali salvaguardati pensioni

Anna Clara – buon giorno, prima di tutto, complimenti per l’efficenza del vs servizio, sono una lavoratrice della scuola con, alla data del 1/9/2014,

1) età 59anni e 5mesi ;
2)servizio 35anni 1mese e 20gg;
3) nel 2011 ho usufruito di permessi ai sensi dell’art.33 comma 3 legge 5/2/92 n.104,

chiedo, avendo inoltrato istanza per il beneficio della salvaguardia, alla competente Direzione territoriale del lavoro, la vs consulenza per il punto2.2.4 del messaggion.8881 INPS- che recita"possono accedere al beneficio a condizione che perfezionino i requisiti utili a comportare la decorrenza del trattamento pensionistico, secondo la disciplina vigente alla data di entrata in vigore del decreto legge .201/2011, etro il 48° mese successivo alla entrata in vigore del medesimo decreto 201 vale a dire entro il 6/1/2016."

Quindi io che possibilità ho? posso rientrare in questa categoria? la perfezione dei miei requisiti quel’è? grazie per la vs preziosa accoglienza.

FP – Gentile Anna Clara, l’art. 11 bis del D.L. 102/2013 ha introdotto una novità importante in materia pensionistica ampliando la possibilità di “uscita” del personale della scuola secondo i requisiti previgenti la riforma pensionistica cosiddetta Fornero.

Si precisa che quanto sopra è stato ripreso dalla Legge n. 147 del 10/10/2014, in particolare si segnala:

"L’articolo 2 prevede l’applicazione ad ulteriori categorie di lavoratori dei requisiti di accesso e del regime delle decorrenze vigenti prima dell’entrata in vigore del decreto legge 6 dicembre 2011, n. 201, convertito con
modificazioni dalla legge 22 dicembre 2011, n. 214".

Nella fattispecie per poter usufruire della suddetta possibilità bisogna:

1) aver usufruito, nel 2011, di permessi ai sensi dell’art. 42 del D.Lgs. 151/2001 o ai sensi dell’art. 33 comma 3 della L. 104/1992, per dedicarsi all’ assistenza di figli o altri familiari con handicap gravi;
2) maturare entro 48 anni dall’entrata in vigore della L. 214/2011, i requisiti anagrafici/contributivi utili al pensionamento secondo la normativa pensionistica pre-Fornero.

Si precisa che tale beneficio è concesso fino un tetto massimo di spesa stabilito dalla normativa.

Detto questo, per poter accedere bisogna possedere i requisiti della previgente normativa entro il 6/1/2016, ovvero:

a) requisiti cd "quota":
– fino al 2012 quota 96;
– 13/15 quota 97 e 3 mesi (61 anni e 3 mesi di età + 36 anni di servizio – 62 anni e 3 mesi + 35 anni di servizio);
– 16/18 quota 97 e 7 mesi (61 anni e 7 mesi di età + 36 anni di servizio – 62 anni e 7 mesi + 35 anni di servizio);

b) anzianità contributiva di 40 anni;

c) pensione di vecchiaia ovvero legata all’ età:
– 13/15 65 anni e 3 mesi;
– 16/18 65 anni e 7 mesi;

Stante la circolare dell’Inps n 8881, bisogna possedere i suddetti requisiti (che sono quelli della previgente riforma) entro il 6/1/2016.

Con la dovuta cautela (considerata la complessità della materia), tenuto conto dell’anzianità di servizio nonchè dell’ età anagrafica, si afferma che non si soddisfarebbero (condizionale d’obbligo) i requisiti per la pensione previsti dalla normativa previgente la riforma Fornero, entro il 6/1/2016.

Posted on by nella categoria Pensioni
Versione stampabile
ads ads