TFA A044, A062, A063, A064, A065, A067: perchè non sono a cascata?

R.– Gentile Lalla, sono un docente che ha vinto il concorso per accedere al TFA di tre classi di concorso: A044, A063, A064. La scelta è ardua e nella ricerca di informazioni mi sono posto alcune domande che vorrei condividere.

Il primo ciclo di TFA, che non prevedeva le mie classi di concorso, ha istituito delle abilitazioni a cascata. Ad esempio chi si abilita in A025 si abilita in automatico anche in A028.
(faccio riferimento alla tabella orizzontescuola: TFA, le abilitazioni saranno a cascata)

A maggio di quest’anno sembrava che anche per noi ci fosse un’abilitazione a cascata, visto che anche il test a risposta multipla era stato reso unico sotto la denominazione di "Accorpamento 18".

L’"accorpamento 18" è composto da: A044, A062, A063, A064, A065, A067, che, non a caso, sono le classi di concorso interessate dall’accorpamento "A-50" delle "nuove classi di concorso" per ora rimaste solo su carta
(Tabella A: Nuove classi di concorso dall’a.s. 2013/14. Come saranno gestiti organici, sovrannumerari e graduatorie precari)

E’ possibile avere un chiarimento se e quando ci sarà un accorpamento? Ma senza essere troppo lungimiranti, si può chiedere se, in virtù delle abilitazioni a cascata già delineate, non ci possa essere una nota ministeriale che indichi eventuali ulteriori abilitazioni a cascata inerenti l’accorpamento 18 del TFA, ovvero la nuova classe di concorso "A-50"?

Nelle nostre classi di concorso i docenti sono pochi, si sa, ma è proprio qui che si possono verificare maggiori fraintendimenti da parte di tutti i soggetti coinvolti.

Ringrazio per l’attenzione. Un cordiale saluto

Lalla – gent.mo, questo è un quesito che allo stato attuale della normativa rimane senza risposta.

La riforma sulle classi di concorso, data ormai da troppo tempo per imminente, non ha ancora visto la luce. Nuove classi di concorso: presto regolamento. Una di queste sarà per insegnare italiano agli stranieri

Dunque, l’idea che l’accorpamento delle classi proposto per il test fosse propedeutico ad una pubblicazione della riforma, non trova riscontro.

Ad oggi, nonostante il dibattito sia stato inserito anche ne La Buona Scuola, non ci sono stati segnali rassicuranti in merito. Anche l’ipotesi di contratto di mobilità per i docenti di ruolo nel 2015/16 ha riconfermato le stesse modalità.

Non sappiamo se qualcosa potrà essere collegata alla creazione dell’organico funzionale, ma ad oggi non c’è veramente nulla che ci autorizzi a fare anche solo delle ipotesi.

Posted on by nella categoria Diventare insegnanti
Versione stampabile
ads ads