I requisiti per la pensione anticipata nel 2015

Rosella – Buongiorno. Sono un’insegnante di scuola primaria, nata a giugno del 1954. Ho iniziato a lavorare il primo ottobre 1973 presso una scuola privata con regolari versamenti all’Inps, per 12 mesi, per i quali ho a suo tempo richiesto il ricongiungimento in base alla Legge 29. Dal primo ottobre 1974 , ho iniziato ad insegnare nella scuola statale, in modo continuativo, con incarico annuale e poi con immissione in ruolo dall’1/10/76. Penso di aver maturato i requisiti per la pensione anticipata. Quanto sarebbe inferiore la pensione spettante rispetto allo stipendio che attualmente percepisco? A quali rischi andrei incontro permanendo in servizio ancora un anno? In attesa di una risposta, ringrazio per l’ attenzione e saluto distintamente.

FP – Gentile Rosella,

per confermarle se soddisfa i requisiti per la pensione anticipata nel 2015, è  opportuno ricostruire la sua anzianità contributiva, fermando la proiezione del  servizio al 31/12/2015:
– 1A di servizio ricongiunto ai sensi della L. 29/1979;
– 2A di servizio di pre ruolo ovvero dal 1/10/74 al 30/9/76;
– 39A 3M di servizio di ruolo ovvero dal 1/10/1976 al 31/12/2015;
– 42A 3M di anzianità contributiva totale.

Considerata la suddetta anzianità, le confermo la possibilità di pensionamento  anticipato a decorrere dal 1/9/2015, in quanto soddisfa il requisito prescritto  dalla normativa per le donne, per l’anno 2015.

A conferma di quanto appena affermato, le segnalo la nota del MIUR sulle  pensioni, prot. 18851 del 11/12/2014:
“La pensione anticipata, rispetto a quella di vecchiaia, potrà conseguirsi, a  domanda, solo al compimento di 41 anni e 6 mesi di anzianità contributiva, per  le donne, e 42 anni e 6 mesi per gli uomini da possedersi entro il 31 dicembre  2015, senza operare alcun arrotondamento”.

Posted on by nella categoria Pensioni
Versione stampabile
ads ads