Calcolo dei mesi di congedo obbligatorio e supplenze

Claudia – sono una docente precaria con contratto sino al 31/08/2015 presso una scuola dell’infanzia. sono incinta con dpp il 4/07/2015, volevo sapere quando parte la maternità se all’inizio del settimo mese o due mesi antecedenti la dpp quindi dal 4 maggio.inoltre a settembre dovessi ricevere una chiamata per supplenza posso accettare e rientrare ad ottobre, trascorsi i tre mesi successivi al parto? Grazie cordialmente.

Paolo Pizzo – Gentile Claudia,

normalmente la maternità si calcola due mesi antecedenti e i tre successivi il parto.

Tali mesi devono essere calcolati non in giorni (rispettivamente 60 e 90) ma appunto in mesi, è necessario dunque riportarsi col calendario a due mesi prima e tre mesi dopo, anche con data del parto posticipata rispetto a quella presunta.

I commi 4 e 5 dell’art. 2963 del codice civile sanciscono il principio generale che occorre riportarsi col calendario ai mesi e non ai giorni: “La prescrizione a mesi si verifica nel mese di scadenza e nel giorno di questo corrispondente al giorno del mese iniziale; Se nel mese di scadenza manca tale giorno, il termine si compie con l’ultimo giorno dello stesso mese”.

Nel tuo caso quindi  i due mesi partono dal 4 maggio.

Nel periodo di maternità obbligatoria è possibile accettare supplenze senza assumere fisicamente servizio.

Il  periodo coperto da nomina è valevole a tutti gli effetti. Se il contratto dovesse invece finire nel periodo di congedo si avrà un’indennità all’’80% dell’ultimo stipendio ricevuto fino al termine dei 3 mesi successivi al parto. Tale periodo non è però computato nell’anzianità di servizio.

Posted on by nella categoria Supplenze, Maternità e Paternità
Versione stampabile
ads ads