Rientro da un’aspettativa il 1 luglio. Quali gli obblighi?

Emanuela  – Le pongo il seguente quesito:Sono una docente di scuola primaria neo immessa in ruolo a seguito dell’ultimo concorso ordinario.In data 3 settembre ho presentato alla scuola di appartenenza la domanda per il congedo parentale fino al 2 Marzo 2015.Dal 3 Marzo p.v.,e fino al 30 Giugno 2015, presenterò domanda di aspettativa per motivi familiari. Rientrando in servizio il 1°luglio, essendo già concluso l’anno scolastico, in che modo sarò a disposizione della scuola? Nei mesi di Luglio e Agosto svolgerò mansioni di segreteria?Grazie per il riscontro. Cordiali saluti.

Paolo Pizzo – Gentilissima Emanuela,

quando le lezioni sono terminate l’attività obbligatoria di insegnamento (art. 28 CCNL/2007) non è più dovuta, per l’ovvia constatazione che mancano gli allievi a cui insegnare (l’art. 1256 del c.c. libera il docente da ogni obbligo).

Le uniche prestazioni che possono essere richieste nel periodo di sospensione delle lezioni sono le attività funzionali all’insegnamento relative a scrutini ed esami, riunioni di collegio docenti e consigli di classe, ma solo se programmate, cioè comprese nel piano approvato dal collegio a inizio d’anno (eventualmente modificato nel corso dello stesso anno), e nella quantità fissata dal CCNL/2007.

Pertanto, dal 1 luglio potrai ritenerti in effettivo servizio senza alcun obbligo di presentarti a scuola né tanto meno potrai svolgere dei compiti che non rientrano nella funzione docente.

 

Posted on by nella categoria Assenze
Versione stampabile
ads ads