Scortesia da parte degli assistenti amministrativi aumenta dubbi su conferimento supplenze

Ada – Gentile redazione, in data 29 dicembre 2014 vi ho scritto una mail riguardante alcuni miei dubbi sulle convocazioni in terza fascia del personale docente da parte delle segreterie scolastiche. La mia mail è stata anche pubblicata sul vostro sito con il itolo "Dubito dell’onestà delle segreterie scolastiche".

Mi fu gentilmente risposto che bastava chiamare semplicemente la scuola e chiedere a chi fosse stata assegnata la supplenza o consultare l’Albo pretorio on line. La sottoscritta, seguendo il vostro consiglio, ha chiamato la scuola ma non l’è stato comunicato proprio nulla!

Non mi è stato riferito nessun nominativo nonostante abbia chiesto a chi fosse stata assegnata la supplenza. Inoltre, la telefonata si è chiusa con "le segreterie sono oberate di lavoro, se ha questo tipo di curiosità venga personalmente qui".

Nonostante abbia fatto presente di non poter raggiungere la scuola perché risiedo in un’altra regione al momento (niente supplenza= niente stipendio) la risposta non è cambiata. A questo punto continuo a dubitare sul buon lavoro delle segreterie! Buona giornata e buon lavoro…fortunati voi che ne avete uno!

Lalla – gent.ma Ada, comprendo la tua disillusione sul meccanismo e l’atteggiamento dell’assistente amminstrativo con cui hai parlato non fa che acuirla. Fortunatamente, di questo mi assumo la responsabilità, non tutti gli assistenti amministrativi rispondono con lo stesso tono.

A questo punto però non devi mollare 🙂

Potresti infatti scrivere al Dirigente Scolastico raccontando l’accaduto, chiedendo quali siano le modalità per consultare le supplenze conferite per chi non è residente nella stessa provincia, senza dover necessariamente interrompere il lavoro delle segreterie. Non crediamo sia scortese indicare che altre scuole hanno adottato l’utilizzo dell’albo pretorio on line, in cui vengono inseriti gli estremi della supplenza assegnata e il riferimento al numero del docente in graduatoria, ed è molto agevole consultarlo.

Altra strada sarebbe quella di coinvolgere i sindacalisti del territorio, sia per conoscere il nome del collega a cui è stata affidata la supplenza in oggetto, sia perchè facciano da tramite a questa esigenza che, possiamo credere, non sarà solo tua.

Troverai collaborazione? Non lo sappiamo, ma avrai tentato!

Posted on by nella categoria Supplenze
Versione stampabile
ads ads