Quando la misura della pensione, stante l’interpretazione soggettiva alla Legge di Stabilità non dovrebbe (condizionale d’obbligo) subire nessuna penalizzazione.

Docente – vorrei si facesse chiarezza per coloro del comparto scuola che maturano il requisito contributivo tra settembre e dicembre 2015 come previsto dalla legge 449/97 art 59 al c. 9 “Per il personale del comparto scuola resta fermo, ai fini dell’accesso al trattamento pensionistico, che la cessazione dal servizio ha effetto dalla data di inizio dell’anno scolastico e accademico, con decorrenza dalla stessa data del relativo trattamento economico nel caso di prevista maturazione del requisito entro il 31 dicembre dell’anno”, dal momento che questi quattro mesi non sono figurativi ma valgono solo ai fini del diritto e sono privi di contribuzione, come afferma l’UST.E’ possibile che a soli 5 giorni dalla scadenza della presentazione delle domande di pensionamento l’INPS non  sappia dare indicazioni certe e il MIUR non abbia prorogato la data di scadenza delle domande? Approfittando della vostra competenza vi sarei grata se vi potreste interessare al mio caso, grazie.

FP – Gentile Collega,

in merito alla sua richiesta, in premessa è opportuno verificare quanto  stabilito dal comma 113 della Legge di Stabilità:

“con effetto sui trattamenti pensionistici decorrenti dal 1º gennaio 2015, il  secondo periodo del comma 2 – quater dell’articolo 6 del decreto-legge 29  dicembre 2011, n. 216, convertito, con modificazioni, dalla legge 24 febbraio  2012, n. 14, e successive modificazioni, è sostituito dal seguente: «Le  disposizioni di cui all’articolo 24, comma 10, terzo e quarto periodo, del  decreto-legge 6 dicembre 2011, n. 201, convertito, con modificazioni, dalla  legge 22 dicembre 2011, n. 214, in materia di riduzione percentuale dei  trattamenti pensionistici, non trovano applicazione limitatamente ai soggetti  che maturano il previsto requisito di anzianità contributiva entro il 31  dicembre 2017»”

Pertanto, considerato che raggiunge il requisito per la pensione anticipata  dopo la decorrenza della stessa ovvero 1/9/2015, la misura della pensione,  stante l’interpretazione soggettiva alla Legge di Stabilità non dovrebbe  (condizionale d’obbligo) subire nessuna penalizzazione.

Attendiamo l’interpretazione dell’Inps, che a volte ha suscitato non poche  polemiche.

Posted on by nella categoria Pensioni
Versione stampabile
ads ads