Graduatorie III fascia ATA: servizio su erroneo punteggio

Giuliana – Salve Lalla, mi chiamo Giuliana e ho presentato per la seconda volta domanda di inserimento nelle graduatorie del personale ATA Terza fascia.

Nella scorsa graduatoria (quella attualmente in scadenza ) per Assistente Amministrativo mi è stato attribuito un punteggio per i titoli di 14 punti;
10 per il Diploma (votazione 100/100), 2 per la Laurea, 1 per la ECDL e 1 per l’Idoneità al concorso per l’assunzione a tempo determinato di Istruttore culturale cat. C presso un Comune.
Adesso nella nuova graduatoria provvisoria mi sono stati attribuiti solo 13 punti. La Segretaria della scuola dove presto attualmente servizio dal 25 Ottobre (che non è la Scuola capofila presso cui ho inoltrato domanda) afferma che non mi è stata giustamente valutata l’idoneità e vorrebbe anche avere voce in capitolo sull’assegnazione di questa supplenza.
Ha ragione? E può, adesso che ho già lavorato più di due mesi, fare qualcosa per invalidare il mio incarico?
Sono veramente amareggiata. Attendo tue notizie. Grazie in anticipo

di Giovanni Calandrino – Gentilissima Giuliana, mi sembra di capire quindi che all’atto del primo rapporto di lavoro, il DS non ha effettuato i controlli per la convalida di tutti i dati dichiarati in domanda.

L’art. 7 del D.M. 717/2014, (o con riferimento al vecchio bando “art. 7 D.M. 104/2011”), è chiaro che All’atto del primo rapporto di lavoro stipulato in applicazione del presente decreto, i predetti controlli sono tempestivamente effettuati dal dirigente scolastico che conferisce la supplenza temporanea disposta sulla base della terza fascia della graduatoria di circolo o d’istituto della stessa istituzione scolastica e devono riguardare il complesso delle situazioni dichiarate dall’aspirante, per tutte le graduatorie in cui il medesimo è risultato incluso.

In conformità a quanto menzionato, l’eventuale servizio prestato dall’aspirante sulla base di erroneo punteggio, sarà dichiarato, con apposito provvedimento emesso dal Dirigente scolastico, come prestato di fatto e non di diritto, con la conseguenza che allo stesso non deve essere attribuito alcun punteggio.

Posted on by nella categoria Graduatorie ATA
Versione stampabile
ads ads