TFA e titolo di accesso: validi i CFU conseguiti in un master?

Matteo – Gentili operatori di “Orizzonte Scuola”, perdonate il disturbo ma da giorni mi trovo davanti ad un problema relativo i requisiti di ammissione al TFA al quale non riesco a venire a capo né da solo né tramite l’aiuto di più Uffici competenti in materia.

Ho conseguito recentemente la laurea magistrale in filosofia (LM/78) e vorrei concorrere per la classe di concorso “36/A – Filosofia, psicologia e scienze dell’educazione”. Tuttavia dovrei ancora maturare 4 CFU nel settore scientifico disciplinare M/PSI – 01, 02, 03, 04, 05 o 06. Piuttosto che iscrivermi a singole attività formative, ho pensato di ‘colmare la lacuna’ iniziando un Master di I° livello, in cui sono previsti corsi, “verifiche intermedie”, verbalizzazione dell’esito e quindi riconoscimento a tutti gli effetti di CFU nel SSD di mio interesse. Eppure un dubbio m’assilla: dei CFU maturati tramite corsi post-laurea saranno riconosciuti a tutti gli effetti come i più noti CFU ottenuti con corsi di laurea? Sarà sufficiente superare il Master e le “verifiche intermedie” con esito positivo per ‘colmare la lacuna’ dei 4 CFU oppure dovrò comunque re-iscrivermi a singole attività formative al termine del Master?

L’Ufficio competente in materia di TFA dell’Ateneo che offre il Master mi ha comunicato che c’è una certa “elasticità” nel riconoscimento dei CFU in sede di domanda per il TFA. Per loro i CFU che maturerei con il corso post-laurea sono validi per ‘colmare la lacuna’ e sarei ammesso al concorso. Altri Uffici competenti in materia di altri Atenei mi hanno messo in guardia, informandomi della “rigidità” con cui talvolta si valutano i CFU maturati dagli studenti per concorrere alle classi di concorso.

Consultando altri Uffici ancora mi è stato detto che nessuno può darmi una risposta certa al 100% circa l’effettivo riconoscimento dei CFU di corsi post-laurea in sede d’ammissione al TFA, poiché molto dipenderà dal grado di “elasticità”

– di nuovo – con cui i singoli Atenei esamineranno i requisiti d’ammissione. Ora, non potendo e non volendo disturbare con un quesito simile tutti gli Atenei d’Italia, preferisco chiedere a Lalla. Qualsiasi riscontro per me
sarebbe davvero preziosissimo.

Vi ringrazio per l’attività di consulenza (infinitamente significativa) che svolgete. Mi scuso per la prolissità, che spero sia stata funzionale ad esprimere il mio dubbio con chiarezza. E, infine, vi ringrazio di nuovo per l’attenzione e anticipatamente per qualsiasi feed-back vorrete o potrete darmi.

Buon lavoro e buona giornata

Lalla – gent.mo Matteo, il quesito è molto interessante, ma secondo me ti sei rivolto agli Uffici sbagliati e anche chi ti ha risposto si è assunto delle responsabilità che a mio parere non sono di sua competenza.

Ti invito infatti a leggere il dm 312/2014 (decreto TFA II ciclo), in cui all’art. 3 comma 4 è indicato "La verifica dei titoli di accesso è effettuata dagli Uffici Scolastici regionali […]"

Pertanto sono gli Uffici Scolastici a stabilire la validità del titolo. Magari potrai farmi sapere quali risposte riceverai in merito.

A mio parere i CFU del master non sono validi, a meno che (e questo tu stesso lo hai messo in evidenza) non ci siano esami certificati assolutamente coincidenti con quelli singoli che fornirebbero gli stessi CFU.

Posted on by nella categoria Diventare insegnanti
Versione stampabile
ads ads