Docente soprannumerario e rientro nella ex scuola di titolarità

Docente – ho un dubbio. L’anno passato ho perso posto presso l’Ist. Tecnico in cui lavoravo e sono stata trasferita come previsto. Ho saputo che nella vecchia scuola quest’anno un collega andrà in   pensione liberando così una cattedra ed ho intenzione di richiedere quindi il rientro quando uscirà la domanda. Ma il dubbio è: l’insegnante che attualmente completa lì, ma non è titolare, avrà diritto più di me alle ore liberate? Inoltre la cattedra del collega che andrà in pensione, sarà disponibile per i trasferimenti?  Grazie per la gentilezza.


Paolo Pizzo – Gentilissima docente,

Il personale scolastico trasferito d’ufficio o a domanda condizionata, anche su tipologia diversa di posto (comune e/o cattedra, sostegno) ha diritto al rientro con precedenza nella scuola, circolo o istituto da cui è stato trasferito in quanto soprannumerario, qualora la relativa cattedra o posto si renda disponibile per i movimenti relativi ad uno degli anni scolastici dell’ottennio successivo al provvedimento suddetto.

Gli interessati debbono aver prodotto domanda per ciascun anno dell’ottennio.

Tale precedenza è dunque subordinata all’aver presentato domanda condizionata. È equiparato il personale perdente posto trasferito d’ufficio senza aver presentato domanda.

La precedenza spetta a condizione che gli interessati richiedano, come PRIMA PREFERENZA la scuola, circolo o istituto dove erano titolari, o preferenze sintetiche (comune o distretto) comprensive di tale scuola, circolo o istituto.

All’atto dell’invio della domanda dovrai quindi  riportare nella apposita casella del modulo-domanda la denominazione ufficiale della scuola, circolo o istituto da cui è stato trasferito quale soprannumerario.

Qualora l’interessato ometta di indicare la scuola, il circolo o l’istituto o centro territoriale che si riorganizzerà nei centri provinciali per l’istruzione degli adulti ai sensi di quanto disposto dal D.P.R. 29 ottobre 2012 n. 263, da cui è stato trasferito nell’ultimo ottennio, nell’apposita casella del modulo-domanda, perde il diritto alla precedenza.

La tua è una precedenza stabilita dal CCNI e di conseguenza se il posto si venisse a ricreare non può essere occupato da chi è lì in servizio come scuola di completamento

Inoltre la cattedra che si libera come pensionamento è una cattedra di diritto utile ai trasferimenti.

 

Posted on by nella categoria Mobilità
Versione stampabile
ads ads