Non è possibile assegnare supplenze al docente interno. Chiarimenti per la scuola

Scuola – Per una assenza temporanea di un insegnante di scuola primaria sono state nominate due supplenti A e B di 12 ore ciascuna. Dovendo la supplente A  lasciare la supplenza per accettarne un’altra fino alla fine delle attività didattiche, a chi spettano questa 12 ore: alla supplente  B o si deve fare scorrere la graduatoria come nuova supplenza? Trovandoci in segreteria con opinioni risolutive diverse, stiamo in attesa di un V/s  sollecito riscontro.

Paolo Pizzo – Gentile scuola,

la supplente già in servizio con 12 ore non ha nessuna priorità sulle altre 12 ore lasciate dal supplente A.

Giova infatti ricordare la Nota MPI prot. n. AOODGPER 18329 del 25/09/2007 la quale al punto 3 specifica:

“Assegnazione di spezzoni fino a sei ore al personale interno. Confermando quanto già chiarito con tutte le precedenti circolari sull’argomento, si ribadisce che tutto quanto detto va riferito agli “spezzoni” in quanto tali e non a quelli che potrebbero scaturire dalla frantumazione di posti o cattedre”.

Pertanto al personale interno possono essere assegnate solo gli spezzoni pari o inferiori le 6 ore che sono rimaste a disposizione della scuola per tutto l’anno.

Non possono invece essere assegnate supplenze temporanee anche se il docente in questione è a tempo determinato con spezzone orario.

Dovrete quindi riscorrere la graduatoria e il supplente B potrà avere titolo al completamento orario solo se utilmente collocato in graduatoria al momento della convocazione.

 

Posted on by nella categoria Supplenze
Versione stampabile
ads ads