Anzianità contributiva superiore a 40 anni

Scuola – Buongiorno, nella nostra scuola a settembre andranno in pensione n.3 docenti di cui una docente ha chiesto il prepensionamento con anni 41 mesi 10 e giorni 18 è 62 anni di età, un’altra docente andrà in pensione d’ufficio (comunicazione ricevuta dal nostro CSA) con  anni 43 mesi 3 e giorni 23 e 65 anni di età. Entrambe le docenti ci hanno chiesto se il calcolo della pensione/tfs avverrà con gli anni effettivi di 41 – 43 oppure in base solo 40 anni? Secondo le nostre informazioni il calcolo dovrebbe essere per tutti gli anni, ma pare che sia uscita una circolare che limita il calcolo a solo 40 anni. Saremmo grati di una vostra gentile risposta. Cordiali saluti.

FP – Gentile Scuola,

in merito all’anzianità contributiva superiore a 40 anni, in premessa, segnalo quanto previsto dal  comma 707 della Legge di Stabilità:

“All’articolo 24, comma 2, del decreto-legge 6 dicembre 2011, n. 201,  convertito, con modificazioni, dalla legge 22 dicembre 2011, n. 214, e’  aggiunto, in fine, il seguente periodo: «In ogni caso, l’importo complessivo  del trattamento pensionistico non puo’ eccedere quello che sarebbe stato  liquidato con l’applicazione delle regole di calcolo vigenti prima della data  di entrata in vigore del presente decreto computando, ai fini della  determinazione della misura del trattamento, l’anzianita’ contributiva  necessaria per il conseguimento del diritto alla prestazione, integrata da  quella eventualmente maturata fra la data di conseguimento del diritto e la  data di decorrenza del primo periodo utile per la corresponsione della  prestazione stessa.”

Quanto sancito dal comma 707, a mio avviso, potrebbe (condizionale d’obbligo)  significare che la misura della pensione sarà determinata secondo l’anzianità  utile per il pensionamento e non quella maturata, qualora quest’ultima  risultasse superiore.

Ci tengo a precisare che per trarre delle oggettive conclusioni, in merito a  quanto appena affermato, bisogna attendere le circolari applicative da parte  dell’Inps.

Posted on by nella categoria Pensioni
Versione stampabile
ads ads