Indennità di funzione per il collaboratore del dirigente

Sabrina – Buona sera. Mi dicono in segreteria che se il dirigente si assenta per malattia per almeno 15 giorni io, che sono la vicaria, avrò una indennità per funzione superiore ma solo se ne faccio richiesta. È vero? Come funziona il tutto? Grazie e complimenti per il servizio che offrite.

Paolo Pizzo – Gentilissima Sabrina,

la risposta è negativa.

l’art. 14, comma 22 del DL 95/2012, convertito dalla legge 135 del 2012, ha eliminato l’ indennità  di funzioni superiori o di funzioni vicarie: “Il comma 5 dell’articolo 25 del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, si interpreta nel senso che la delega ai docenti di compiti non costituisce affidamento di mansioni superiori o di funzioni vicarie, anche nel caso in cui detti docenti godano dell’esonero o semiesonero ai sensi dell’articolo 459 del decreto legislativo n. 297 del 1994. Il docente delegato può essere retribuito esclusivamente a carico dei fondi disponibili per la remunerazione accessoria presso la specifica istituzione scolastica od educativa ai sensi dell’articolo 88, comma 2, lettera f), del ccnl relativo al personale scolastico”.

Pertanto per tale incarico sarà attribuito un compenso, a carico del FIS, di euro ………….., secondo quanto previsto nel contratto integrativo di istituto.

Posted on by nella categoria Stipendio
Versione stampabile
ads ads