Preoccupazione per non abilitati III fascia delle graduatorie di istituto

Andreina – Con tutto questo rinnovamento non riesco a comprendere cosa succederà, le supplenze temporanee di III fascia scompariranno completamente? cosa faranno i nostri ragazzi non avendo l’abilitazione? invecchieranno
aspettando di superare un qualsiasi TFA dopo aver studiato 5 anni e aver gravato di conseguenza sulle famiglie?o aspettando un fantomatico concorso? grazie

Lalla – gent.ma Andreina, partiamo dal presupposto che l’attuale sistema (precariato decennale, nessuna garanzia di immissione in ruolo) è sbagliato.

E’ chiaro che l’immissione in ruolo di 150.000 docenti potrebbe avere come effetto la diminuzione delle supplenze temporanee (grazie anche al fatto che le supplenze dovrebbero essere coperte tramite l’organico funzionale). Non è possibile affermare oggi quanto sarà consistente questa diminuzione, quali classi di concorso e province coinvolgerà.

La contropartita a tutto ciò dovrebbe essere: corsi di abilitazione regolare, basati sull’effettivo fabbisogno e di conseguenza regolari concorsi a cattedra.

Se si instaurerà un sistema virtuoso, si arriverà al ruolo molto tempo prima rispetto ad alcune situazioni di oggi, se qualcosa si incepperà ripiomberemo nel sistema supplenze. Ma questa dovrebbe essere una situazione alla quale il Governo non dovrebbe voler arrivare perchè grava su di esso la recente sentenza della Corte di Giustizia europea, che condanna l’abuso del precariato.

Ciò che si raccomanda è di studiare come se i corsi di selezione fossero il mese prossimo, in modo da poter essere preparatissimi ad affrontare le prove.

Posted on by nella categoria Diventare insegnanti
Versione stampabile
ads ads