Congedo parentale e congedo per malattia del figlio sono distinti e possono essere cumulati

Maria – volevo innanzitutto complimentarmi per il servizio offerto..  Mi servirebbe un chiarimento riguardante il congedo parentale  per malattia del figlio entro il primo anno di vita.  É possibile usufruire in modo consecutivo dei 30 giorni di  congedo per malattia del bambino? Ho fatto richiesta al pediatra ma mi è stato risposto che non esiste nessuna normativa che prevede di poterne usufruire in modo continuativo.. So per certo che molti colleghi insegnanti se ne sono avvalsi.. Esiste un riferimento normativo o legislativo in merito? Grazie per il consulto. Distinti Saluti.

Paolo Pizzo – Gentilissima Maria,

la regolamentazione del congedo di malattia del figlio e relativa indennità è contenuta nel Capo VII del D. Lgs. n. 151/2001 e successive modificazioni, più precisamente nell’art. 47.

Tale congedo è autonomo rispetto al congedo parentale che è invece collocato al capo V dello stesso T.U.

Come anche affermato autorevolmente dall’ARAN, si tratta di due distinti istituti che, nella loro riformulazione, incidono sullo stesso arco temporale; pertanto viene meno il divieto di cumulo preesistente. Di conseguenza è possibile che un genitore fruisca nello stesso anno di sessanta giorni di assenza retribuita, di cui trenta per congedo parentale e trenta per malattia del figlio.

Ne  consegue  che  anche  per  quanto  riguarda  il  relativo  trattamento  economico  è  possibile cumulare, nello stesso anno, sia i primi trenta giorni di congedo parentale retribuito al 100% sia i trenta giorni di congedo per malattia figlio retribuiti al 100%; ciò che rileva è che sia esaurito il periodo di congedo di maternità – già astensione obbligatoria – e che il figlio non abbia più di tre anni.

Non è invece possibile né che padre e madre fruiscano contemporaneamente dei congedi per malattia   del  figlio  né  che  un  genitore  fruisca  di  un  congedo  per  malattia  del  figlio contemporaneamente al congedo parentale.

Pertanto, se la lavoratrice madre ha fruito del congedo di maternità e del congedo parentale ma non  anche dei congedi per malattia del bambino, la stessa ha diritto a fruire dei 30 giorni di congedo per malattia del bambino retribuiti per intero, spettanti anche nel primo anno di vita del bambino.

Stessa cosa per il padre lavoratore, se ha fruito dei 30 giorni retribuiti per congedo parentale ma non anche dei congedi per malattia del bambino.

I due tipi di congedo  si possono tranquillamente fruire senza nessuna presa di servizio tra un congedo e l’altro.

Ti ricordo che per la malattia del figlio è necessario che la certificazione sia prodotta da un medico specialista.

 

Posted on by nella categoria Maternità e Paternità
Versione stampabile
ads ads