Inclusione del sabato e della domenica anche se non si completa la settimana lavorativa. Chiarimenti per la scuola

Scuola – Un docente di scuola secondaria ha chiesto di assentarsi dal 05/02/15 (giovedì) al 06/02/15 e dal 09/02/2015 all’11/02/2015 per due motivazioni diverse che non danno luogo, nelle richieste stesse, dell’inclusione del sabato e della domenica: posso fare un contratto al supplente dal 05/02/2015 all’11/02/2015 considerato che presterà servizio, comunque, per gg.5? (dal giovedì al mercoledì includendo sabato e domenica).-Grazie.

Paolo Pizzo – Gentile scuola,

il contratto del supplente dovrà necessariamente comprendere anche sabato e domenica.

Nel caso in questione a nulla rileva se la supplente abbia o meno completato  la settimana lavorativa, in quanto il diritto alla proroga contrattuale che comprenderà il sabato la domenica deriva esclusivamente dalla continuazione dell’assenza della titolare.

Il comma 4 dell’art 7 del DM 131/07 non lascia infatti spazio all’interpretazione:

Per ragioni di continuità didattica, ove al primo periodo di assenza del titolare ne consegua un altro, o più altri, senza soluzione di continuità o INTERROTTO SOLO DA GIORNO FESTIVO O DA GIORNO LIBERO DALL’INSEGNAMENTO, OVVERO DA ENTRAMBI, la supplenza temporanea viene prorogata nei riguardi del medesimo supplente già in servizio, a decorrere DAL GIORNO SUCCESSIVO A QUELLO DI SCADENZA DEL PRECEDENTE CONTRATTO.

Posted on by nella categoria Supplenze
Versione stampabile
ads ads