Esami di Stato. Nomina a commissario interno a docente non presente al Consiglio di Classe

Patrizia – Sono docente presso un liceo ed oggi ho appreso di essere stata nominata membro interno dal CdC pur essendo assente per malattia. Volevo se il CdC può farlo e se la normativa, oltre al buon senso, lo consente. Posso rinunciare con una comunicazione al Dirigente anche se ufficialmente non mi è stato comunicata la designazione? La ringrazio anticipatamente

Lalla – gent.ma Patrizia, l’assenza al Consiglio di Classe non pregiudica la possibilità di essere nominato commissario per gli Esami di Stato. E’ come dire che sarebbe sufficiente che chi non ha interesse a partecipare agli Esami di Stato richieda un permesso nel giorno in cui il Consiglio di Classe si riunisce per deliberare la scelta.

Il fatto che in quella giornata tu ti trovassi in congedo per malattia è infatti solo una contingenza che non può determinare il tuo esonero (se così fosse allora la normativa dovrebbe richiedere il consiglio perfetto, con la partecipazione di tutti i membri, come per gli scrutini).

Il principio sulla base del quale il Consiglio di classe deve aver operato deve essere stato quello finora indicato dalla normativa "

Le materie affidate ai commissari interni devono essere scelte in modo da assicurare una equilibrata presenza delle materie stesse e, in particolare, una equa e ponderata ripartizione delle materie oggetto di studio dell’ultimo anno tra la componente interna e quella esterna, tenendo presente l’esigenza di favorire, per quanto possibile, l’accertamento della conoscenza delle lingue straniere." Esami di Stato secondaria II grado: designazione dei commissari interni

L’impedimento a espletare l’incarico, da parte dei commissari interni, deve essere comunicato immediatamente al proprio dirigente scolastico, il quale dispone immediati accertamenti in ordine ai motivi addotti a giustificazione dell’impedimento e la relativa sostituzione.

Se ti trovi in questa condizione (impedimento accertabile ad espletare l’incarico) puoi comunicarlo al Dirigente, ma se il consiglio di classe (e ci auguriamo fosse presente anche il Dirigente) ha operato assicurando l’equilibrio delle discipline, il risultato in sè non è contestabile.

Posted on by nella categoria Esami di stato
Versione stampabile
ads ads