No concorso se prima non si svuotano le Graduatorie ad esaurimento e del concorso 2012!

Maurizio – Come si puo’ far notare a Renzi che in alcune materie di alcune regioni non va fatto il concorso in quanto se esistono posti x immissione in ruolo vanno dati a chi e’ gia’ nelle GaE da anni? vedi la classe A017 in Sicilia!!! Gia’ l’anno scorso non andava fatto, lo dimostra il fatto che nessuno di loro e’ stato immesso in ruolo!

Lalla – gent.mo Maurizio, il progetto del Governo Renzi, illustrato finora nel documento La Buona Scuola, prevede sostanzialmente due grandi passaggi

  • svuotamento delle Graduatorie ad esaurimento e delle graduatorie del concorso 2012
  • nuovo concorso a cattedra

Pertanto al prossimo concorso a cattedra, se tutto sarà realizzato come in prospettiva, non saranno più chiamati a partecipare gli attuali iscritti nelle Graduatorie ad esaurimento, nè il concorso andrà ad intaccare posti che altrimenti sarebbero andati alle Graduatorie ad esaurimento.

Se ci sarà il concorso, vorrà dire che la prima parte del piano Renzi sarà stata portata a termine.

Sostanzialmente rimangono da stabilire i tempi, ossia è inevitabile che gli iscritti nelle Graduatorie ad esaurimento vogliano avere la certezza di essere assunti, prima dell’emanazione del nuovo bando, altrimenti si verrà a creare una sovrapposizione di procedure.

Il piano prospettato prevede lo svuotamento delle Graduatorie ad esaurimento e del concorso a settembre 2015, lo svolgimento del concorso nel corso dell’a.s. 2015/16, con assunzione dal 1° settembre 2016.

Detto questo, la tua inevitabile domanda sarà: come sarà realizzato lo svuotamento delle Graduatorie ad esaurimento se le graduatorie sono ancora piene? (vedi A017 in Sicilia?). Il progetto del Governo è complesso, e deve ancora essere illustrato nei particolari attraverso i provvedimenti normativi che saranno presentati nella settimana dal 22 al 28 febbraio 2015. Riforme scuola. Dalla manifestazione del 22 febbraio agli atti normativi

Sostanzialmente si pensa alla creazione dell’organico funzionale (mi auguro che in questi mesi tu ne abbia sentito parlare) e all’eventualità di spostamento di provincia, per sopperire a determinate carenze in alcune zone del territorio. In questo articolo qualche anticipazione, fermo restando che non si tratta ancora di normativa.

Organico funzionale. Docenti si occuperanno di CLIL, sostegno, supplenze e terranno scuole aperte pomeriggio

Posted on by nella categoria Concorso docenti
Versione stampabile
ads ads