Esami di Stato: chi è obbligato a presentare la domanda?

Viviana – Sono un ‘insegnante di inglese di liceo linguistico e classico senza classi terminali. Proprio per questo motivo la presidenza, ipotizzando una maturità di soli membri interni, mi ha fatto organizzare un soggiorno studio per il triennio in Inghilterra dal 7/06 al 23/06/2015.

Io sarei l’accompagnatrice, e potrei fare un corso di aggiornamento.

Esiste un modo per essere esonerata dal fare la domanda di maturità? ( inglese e’ esterno in tutte le scuole della provincia pertanto la probabilita’ di essere nominata e’ alta)

Non avere classi terminali e’ un criterio preso in considerazione dal sistema per la scelta dei commissari? Grazie mille

Lalla – gent.ma Viviana, la risposta è negativa.

Sono obbligati alla presentazione della domanda per la partecipazione agli Esami di Stato (faccio naturalmente riferimento alla normativa in vigore negli ultimi anni scolastici, dal momento che non è stata ancora pubblicata la circolare valida per gli Esami di Stato 2015)

  • i docenti – ivi compresi i docenti tecnico pratici con insegnamento autonomo e quelli con insegnamento in compresenza di cui all’art. 5 della legge 3.5.1999 n. 124 e gli insegnanti di arte applicata – con rapporto di lavoro a tempo indeterminato, in servizio in istituti di istruzione secondaria di secondo grado statali, che insegnano nelle classi terminali e non terminali, discipline rientranti nei programmi di insegnamento dell’ultimo anno dei corsi di studio, ovvero materie rientranti nelle classi di concorso afferenti alle discipline assegnate ai commissari esterni, ovvero compresi in graduatorie di merito per dirigente scolastico, ovvero che abbiano svolto per almeno un anno nell’ultimo triennio, incluso l’anno in corso, le funzioni di dirigente scolastico incaricato o di collaboratore nelle scuole statali di istruzione secondaria di secondo grado;
  • i docenti – ivi compresi i docenti tecnico pratici con insegnamento autonomo e quelli con insegnamento in compresenza di cui all’art. 5 della legge 3.5.1999, n. 124 e gli insegnanti di arte applicata – con rapporto di lavoro a tempo determinato, fino al termine dell’anno scolastico o fino al termine delle attività didattiche, in servizio in istituti statali d’istruzione secondaria di secondo grado, che insegnano, nelle classi terminali e non, discipline rientranti nei programmi di insegnamento dell’ultimo anno dei corsi di studio, ovvero materie riconducibili alle

    classi di concorso afferenti alle discipline assegnate ai commissari esterni, in possesso della specifica abilitazione all’insegnamento o di idoneità di cui alla legge n. 124/1999 o di titolo di studio valido per l’ammissione ai concorsi per l’accesso ai ruoli.

Pertanto, dovrai presentare la domanda in qualità di commissario esterno.

Va detto che si segue un ordine nella nomina.

Prima saranno nominati i docenti con rapporto di lavoro a tempo indeterminato, di istituto statale d’istruzione secondaria di secondo grado, che insegnano in classi terminali e poi quelli che insegnano in classi non terminali ( Esami di Stato II grado 2014: l’ordine con cui saranno nominati i commissari esterni )

In ogni caso, ricevuta la nomina, il docente che si trova impossibilitato a svolgerli per un motivo oggettivo (e questo, dato che è stato già organizzato da tempo e che possibilmente prevede anche un coinvolgimento finanziario delle famiglie, potrebbe esserlo). La normativa prevede

"L’impedimento a espletare l’incarico, da parte dei commissari esterni, deve essere comunicato immediatamente al proprio dirigente scolastico, il quale dispone immediati accertamenti in ordine ai motivi addotti a giustificazione dell’impedimento e al competente Direttore Generale regionale il quale ne dispone l’immediata sostituzione.

La documentazione comprovante i motivi dell’impedimento deve essere prodotta dai dirigenti scolastici e dai docenti, rispettivamente, al Direttore Generale dell’Ufficio Scolastico Regionale e al proprio dirigente scolastico, entro tre giorni dall’insorgenza dell’impedimento stesso"

Se non vuoi trovarti in questa circostanza, dovrai fin d’ora spostare il soggiorno studio, anche se non sai se sarai nominata.

Posted on by nella categoria Esami di stato
Versione stampabile
ads ads