Valutazione del servizio civile nella ricostruzione di carriera

Scuola – Buongiorno,vorremmo porre il seguente quesito, se potete aiutarci: dobbiamo procedere alla ricostruzione di carriera di una insegnante che ha prestato servizio civile volontario dal 3 ottobre 2005 al 2 ottobre 2006. Secondo noi non è valutabile poiché, trattandosi di una donna, il servizio di leva non è mai stato obbligatorio e, anche se si fosse trattato di un uomo l’obbligo di leva è cessato dal 31/12/2005 .  E’ corretto?

FP – Gentile Scuola,

in merito alla richiesta si segnala quanto segue: l’art. 485 del D.L.vo 297/1994 che regolamenta la valutazione dei servizi al comma 7 testualmente recita:

“il periodo di servizio militare di leva o per richiamo e il servizio civile sostitutivo di quello militare è valido a tutti gli effetti”. Come si evice, la norma non fa alcun richiamo al servizio civile non sostitutivo di quello militare.
Pertanto, ad avviso dello scrivente, il periodo non deve essere valutato ai fini della ricostruzione della carriera.

Tengo a precisare che, tra l’altro, secondo una giurisprudenza ormai consolidata non può essere effettuata alcuna analogia tra procedimenti diversi ed è possibile riconoscere esclusivamente i servizi espressamente previsti dalla norma (cfr. Consiglio di Stato – VI sezione del 06.06.1984 n. 346, del 05.03.1986, n. 202 e del 06.03.1992, n. 157 ; Corte dei Conti – Sezione del Controllo del 18.06.1987, n. 1784).

Altro discorso, invece, può essere la valutazione ai fini del trattamento di quiescenza ove si applica una normativa diversa rispetto a quella che si applica ai fini della carriera.

Posted on by nella categoria Ricostruzione di carriera
Versione stampabile
ads ads