Graduatorie III fascia ATA: la valutazione del servizio civile fra il 2005 e il 2006

Marco – Gentilissima Lalla, sono inserito nelle graduatorie ata terza fascia. La segreteria, presso cui ho fatto domanda, non ha preso in considerazione il servizio civile da me prestato a partire dal 1 gennaio 2006.

Personalmente, contesto questa decisione, in quanto ho effettuato tale servizio, in maniera continuativa, dal 1.12.2005 al 31.08.2006. Pertanto, ho firmato il mio contratto in epoca antecedente, rispetto all’intervenuta normativa che non considera ai fini del punteggio il servizio civile, entrata in vigore nel 2006. Secondo me, il mio servizio dovrebbe valere per intero sulla scorta del fatto che la legge non dispone che per l’avvenire. Io ho iniziato a lavorare secondo il vecchio regime e ho sottoscritto il mio contratto nel 2005, pur avendo completato il mio servizio nell’agosto 2006. Come interpretare la norma?

di Giovanni Calandrino – Gentile Marco, purtroppo la nota ministeriale Prot. n. 1293 del 22 febbraio 2012 e la nota dell’U.S.P. di Bari Prot. n. 3990/4 del 3 novembre 2014. Affermano che “Il decreto legislativo 5 aprile 2002, n. 77, la cui entrata in vigore è stata definitivamente fissata al 1° gennaio 2006, ha disciplinato, in base a quanto disposto dall’articolo 2 della legge n. 64/2001, la materia del Servizio civile ivi compresi l’ammissione dei volontari e il loro trattamento giuridico ed economico.
[… …] i periodi di servizio civile prestati fino alla data del 31 dicembre 2005 sono ritenuti validi nei limiti e con le modalità con le quali la legislazione riconosce il servizio militare obbligatorio. [… …].”

Pertanto per quanto appena enunciato è valutabile il servizio svolto fino al 31 dicembre 2005.

Posted on by nella categoria Graduatorie ATA
Versione stampabile
ads ads