Mobilità: allegato D come distinguere gli anni di pre ruolo svolti su posti di sostegno

Docente – nella Sezione D – Anzianità di servizio – Punto 5 della domanda di trasferimento vanno indicati gli “anni di servizio prestati in scuole speciali o su posti di sostegno”, senza che venga chiesto quanti di essi col possesso del titolo di specializzazione per il sostegno.

Richiesta analoga (anche qui senza specificare se in possesso del titolo) viene fatta nell’Allegato D (scuola secondaria) al punto 4-B.

Il problema è che in questo modo il sistema calcola tutti i servizi su sostegno raddoppiando automaticamente il punteggio, indipendentemente dal possesso del titolo (ed è sbagliato, perché la tabella dice che vanno raddoppiati solo i servizi su sostegno prestati con il possesso del relativo titolo ).

Ma sarebbe anche sbagliato a mio avviso dichiarare un numero inferiore di anni su posto di sostegno, visto che la modulistica non fa alcuna distinzione tra servizio con o senza titolo.

Come devo comportarmi?.

Paolo Pizzo – Gentile docente,

si premette che la tabella allegata al CCNI è chiara: chi richiede posti di sostegno o è titolare su posti di sostegno indica negli anni di preruolo sostegno solo quelli svolti con il titolo.

Si ricorda che il sistema non è tarato per “riconoscere” gli anni svolti senza il titolo e quelli svolti con il titolo. Non potrebbe mai farlo.

Il sistema di istanze online, infatti, calcola il punteggio in base a quello che indica l’interessato nelle apposite caselle.. E’ come se fosse il modello cartaceo.

E’ quindi nel modello D (anzianità di servizio) che chi compila la domanda deve indicare nelle apposite sezioni i servizi pre ruolo che ha svolto col titolo e quelle senza titolo.

In base a ciò si devono compilare le caselle nel modello online.

Se guardi attentamente l’allegato D le sezioni anni di pre ruolo (“normali”) e quelli svolti in scuole speciali o di sostegno sono bene distinte.

La sez. servizi di pre ruolo in cui riporterai tutti gli anni svolti, anche quelli con il titolo di specializzazione (quindi il numero complessivo di anni), è nel punto 3A (allegato D scuola secondaria), mentre riporterai solo gli anni di pre ruolo svolti con il titolo nella sez 4B (ripetendo quindi parte o tutti, a seconda di quelli svolti col titolo, gli anni della sez 3A).

Riportando di  nuovo nella sez 4B gli anni di pre ruolo ma questa volta solo quelli svolti col titolo si avrà il raddoppio del punteggio perché nel sistema onlne si inseriranno gli anni complessivi (quelli riportati nel punto 3A) nella casella relativa al pre ruolo (casella 3), poi di questi anni si riporteranno solo quelli svolti sul sostegno nella casella anni di pre ruolo svolti in scuole speciali o sul sostegno (casella che cambia a seconda del modulo).

E’ così che si avrà il raddoppio del punteggio per gli anni di sostegno ed è così che  c’è congruenza tra ciò che dichiaro e ciò che poi indico nel modulo online.

A proposito della compilazione delle autocertificazioni il MIUR ricorda che le dichiarazioni mendaci, la falsità negli atti e l’uso di atti falsi, nei casi previsti dal D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445 e successive modifiche ed integrazioni sono puniti a norma delle disposizioni vigenti in materia.

In poche parole il sistema calcola ciò che tu gli dici, ma è l’interessato che si prende la responsabilità di ciò che dichiara.

Posted on by nella categoria Mobilità
Versione stampabile
ads ads