TFA sostegno: titolo a pettine già dal 2015

Stefania – Siamo un gruppo di studenti dell’ Università Cattolica di Brescia in procinto di terminare il tfa per la specializzazione sul sostegno; iscritti nelle graduatorie d’ Istituto di seconda fascia.

Abbiamo superato tre prove oserei dire estenuanti per poter accedere al corso: test pre-selettivo, prova scritta e prova orale, in più sostenuto una spesa economica non indifferente per noi precari, 3.000 euro circa di tasse e superato ad oggi circa 34 esami (per nulla un proforma) inoltre report di tirocinio e tesi.

Tutto ciò insieme agli iscritti nelle Gae, stesso percorso, stessa spesa e stessa fatica!

Purtroppo alla luce della nuova riforma noi iscritti nella graduatorie di istituto, con questa specializzazione, non veniamo menzionati nel piano delle nuove assunzioni, neanche in questo caso, siamo anche qui insegnanti di serie B? Perché?

E’ giusto ottenere una specializzazione così importante per gli alunni disabili e non poterla utilizzare?

Inoltre su posti a numero chiuso, definiti dal Ministero. Non sappiamo a chi rivolgerci per far presente la nostra situazione, speriamo che voi siate il canale giusto. Attendiamo una vostra cortese e sollecita risposta. Cordiali saluti

Lalla – l’attuale panorama legislativo non permette assunzioni da Graduatorie di istituto.

C’è invece un gruppo su Facebook che sta lottando per l’immediatà spendibilità del titolo

Graduatorie ad esaurimento: sostegno a pettine. Richiesta inserimento straordinario giugno 2015

Posted on by nella categoria Diventare insegnanti
Versione stampabile
ads ads